La Fed costringe Hong Kong ad alzare i tassi e manda l'Hang Seng a tappeto

La Fed costringe Hong Kong ad alzare i tassi e manda l'Hang Seng a tappeto
Milano Finanza ECONOMIA

La decisione della Fed, mercoledì, di alzare i tassi dello 0,75% per la terza volta portando il costo del denaro ai livelli del terribile 2008, anno di scoppio della crisi finanziaria, fa cadere l'Asia oggi, giovedì 22 settembre. Anche perché la città di Hong Kong, il cui dollaro locale è collegato a quello Usa, ha dovuto effettuare a stretto giro una manovra monetaria uguale. Alle ore 7:05 italiane il Nikkei cede lo 0,6%, Hong Kong l'1,8%, Shanghai lo 0,25%, l'oro perde a sua volta lo 0,4%, mentre il petrolio Wti americano torna a crescere dello 0,4% a 83,23 dollari il barile su attese di un aumento della richiesta da parte della Cina (Milano Finanza)

Ne parlano anche altri media

Borse Cina: chiudono in calo dopo la Fed, Hong Kong la peggiore (-1,6%) (Il Sole 24 ORE)

L'oro cede lo 0,36% a 1.677 dollari per oncia, mentre il petrolio Wti americano sale dello 0,34% a 85,4 dollari il barile complice la fine di alcuni lockdown in Cina a partire da oggi. (Milano Finanza)

Piu' ampio il calo di Shenzhen: -1,4% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 23 set - Nuova chiusura in calo per le Borse cinesi che ancora risentono della scelta della Federal Reserve americana di alzare nuovamente i tassi di riferimento. (Il Sole 24 ORE)

Borsa: Hong Kong giù ai minimi 2011 con spettro recessione

Borsa di Hong Kong ai minimi dal 2011: paura recessione. Giù i listini europei Effetto a catena per i timori legati al rialzo dei tassi deciso negli Usa. E la Bce: pronti anche noi a ulteriore aumento (QUOTIDIANO NAZIONALE)

L'Autorità monetaria dell'ex colonia ha alzato i tassi di 75 punti base, al 3,5%, con effetto immediato e di pari passo alla misura adottata dalla Fed, portando il costo del denaro nel mercato locale al livello più alto dalla crisi finanziaria del 2008. (Alto Adige)

L'Autorità monetaria dell'ex colonia ha alzato i tassi di 75 punti base, al 3,5%, con effetto immediato e di pari passo alla misura adottata dalla Fed, portando il costo del denaro nel mercato locale al livello più alto dalla crisi finanziaria del 2008. (Trentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr