Covid, artigiani piegati dalla pandemia: al via le richieste per i finanziamenti fino a duemila euro a fondo perduto

PalermoToday ECONOMIA

Si tratta di 6 milioni di euro, previsti dal "Fondo per la ripresa artigiani", da erogare fino ad un massimo di 2 mila euro per azienda.

Sarà la Crias, la Cassa regionale delle Attività produttive, a gestire le istanze. Scatta oggi il via per la presentazione delle domande di accesso al contributo a fondo perduto per le imprese artigiane dell'Isola colpite dall'emergenza Covid.

Le domande per i contributi a fondo perduto possono essere presentate da oggi e sino all’esaurimento della dotazione finanziaria unicamente mediante la piattaforma dedicata sul sito della Crias, www. (PalermoToday)

Su altre testate

Scatta oggi il via per la presentazione delle domande di accesso al contributo a fondo perduto per le imprese artigiane dell’Isola colpite dall’emergenza Covid. (La Sicilia)

Il Comune di Milano sostiene lo sviluppo commerciale delle periferie approvando le linee di indirizzo di “Prossima Impresa 2021”, provvedimento che stanzia oltre 3,7 milioni di euro per supportare le imprese e gli esercizi di vicinato operativi nelle aree meno centrali. (PMI.it)

A gestire tutto la Crias. Sarà la Crias, la Cassa regionale delle Attività produttive, ente in house della Regione Siciliana, a gestire l’erogazione del contributo volto a dare ossigeno alle imprese artigiane che hanno ridotto il loro fatturato, ma anche a incrementare la produzione, introdurre innovazioni e garantire una formazione specialistica. (BlogSicilia.it)

L’Agenzia delle Entrate ha da poco reso operativa la procedura per la richiesta del contributo a fondo perduto alternativo al contributo automatico, entrambi previsti dal decreto Sostegni bis. Se presentata, alla stessa non verrà dato corso e l’ammontare del contributo automatico già ottenuto non verrà intaccato (Euroconference NEWS)

Le domande per i contributi a fondo perduto possono essere presentate da oggi e sino all’esaurimento della dotazione finanziaria unicamente mediante la piattaforma dedicata sul sito della Crias, www.crias. (CataniaToday)

Resta sempre, poi, la possibilità in caso di un ulteriore impedimento nell’erogazione del contributo comunque dovuto di ricorrere all’autotutela In quell’occasione le Entrate hanno predisposto comunque la possibilità di ottenere il contributo o parte di esso non erogato con la presentazione di una richiesta di autotutela. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr