Mps, ecco perché Profumo e Viola sono stati condannati

Mps, ecco perché Profumo e Viola sono stati condannati
Startmag Web magazine Startmag Web magazine (Economia)

La seconda sezione del Tribunale di Milano, presieduta dalla giudice Flores Tanga ha anche stabilito che l’ex amministratore delegato Fabrizio Viola dovrà scontare 6 anni.

Per l’ex presidente del collegio sindacale Paolo Salvadori la pena è di 3 anni e 6 mesi.

Tutti i dettagli. Tegola giudiziaria su Viola e Profumo per il loro passato in Mps.

Caso Mps: Viola e Profumo sono stati condannati a 6 anni di carcere e a pagare 1,5 milioni di euro di multa e all’interdizione dei pubblici uffici. (Startmag Web magazine)

La notizia riportata su altri media

Una Babele di norme in cui i capi azienda rischiano solo se l’etica prevale o se la politica s’impone. Ecco com'è stata recepita dalle partecipate di Stato. La condanna di Alessandro Profumo, oggi alla guida di Leonardo, fa esplodere le contraddizioni sui requisiti di onorabilità dei manager di Stato. (Il Fatto Quotidiano)

Anche Equita ha ribadito stamani il rating buy e il prezzo obiettivo a 9,2 euro su Leonardo. Per gli analisti, che non si attendono discontinuità nella gestione della società, Leonardo vale più della quotazione attuale. (Milano Finanza)

Mps, Profumo e Viola condannati a 6 anni per falso in bilancio a aggiotaggio. Sono stati condannati a sei anni di reclusione dalla seconda sezionde del Tribunale di Milano, Alessandro Profumo e Fabrizio Viola finiti sotto processo in qualità di ex presidente ed ex ad di Mps in un filone dell'indagine sulla banca senese. (SienaFree.it)

Mps, gli ex vertici Viola e Profumo condannati a sei anni

L’accusa era di false comunicazioni sociali e manipolazione informativa (aggiotaggio) per la contabilizzazione dal 2012 alla semestrale 2015 di derivati per 5 miliardi presentati a bilancio come BTp. Alla luce della condanna ricevuta, ci aspettiamo che Alessandro Profumo, nell’interesse dell’azienda, rimetta il mandato da Ad di Leonardo. (Il Fatto Quotidiano)

(Fotogramma). I giudici di Milano hanno condannato a 6 anni l'ex presidente Mps (e attuale amministratore delegato di Leonardo) Alessandro Profumo e l'ex amministratore delegato della banca senese Fabrizio Viola. (Adnkronos)

Abbiamo sempre creduto nel corretto operato dei nostri assistiti", il commento dell'avvocato Adriano Raffaelli, uno dei difensori di Profumo e Viola. Richiesta anche l'interdizione per cinque anni dai pubblici uffici di Viola e Profumo e due anni di interdizione dalla contrattazione con la pubblica amministrazione e dalla rappresentanza delle società. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr