Lautaro è sicuro: "La Juve è forte, dobbiamo farlo per batterli"

Lautaro è sicuro: La Juve è forte, dobbiamo farlo per batterli
SpazioJ SPORT

Penso sia una finale contro una squadra forte come la Juventus.

Ci teniamo a vincere per il nostro Presidente, per i nostri tifosi e per le nostre famiglie che ci supportano sempre”.

Lautaro Martinez ha parlato ai microfoni di ItaliaUno prima della finale di Supercoppa italiana.

Dobbiamo provare a vincerla perché è una partita secca e chi vince alza la coppa”

“La Juve è una squadra forte, noi dobbiamo mettere il nostro in campo e far vedere quello che abbiamo preparato. (SpazioJ)

La notizia riportata su altre testate

L'episodio decisivo al 120', dopo una partita che non si era sbloccata dall'1-1 fissato dal colpo di testa di McKennie e dal rigore di Martinez . Darmian si avventa sul pallone, anticipando Chiellini: una occasione troppa ghiotta per Sanchez, che segna la rete della Supercoppa (Tuttosport)

Rotto anche un cartellone pubblicitario. Inter-Juventus, Supercoppa Italiana: volano scintille in campo, la tensione è palpabile. (JuveLive)

I tempi regolamentari si erano conclusi sull'1-1 a seguito del vantaggio bianconero di McKennie al 25' e del pareggio (35') di Lautaro Martinez, su calcio di rigore assegnato per fallo di De Sciglio su Dzeko (Corriere dello Sport.it)

Supercoppa italiana, dubbi per il contatto Chiellini-Barella: Inzaghi si infuria - Sportmediaset

I campioni d'Italia si sono aggiudicati il trofeo per la 6a volta, la prima dal 2010, superando la Juventus a San Siro per 2-1 grazie a un incredibile gol di Alexis Sanchez all'ultimo secondo dei supplementari. (RSI.ch Informazione)

E' finita ai tempi supplementari la finale di Supercoppa, che si è giocata a San Siro tra Inter e Juventus, con la vittoria dell'Inter per 2-1 grazie ad un gol di Sanchez all'ultimo secondo. Ultime calcio. (CalcioNapoli24)

Il centrocampista dell'Inter anticipa il difensore che non frena la sua corsa e genera un contatto che fa crollare a terra il n°23 interista, che chiede il penalty. Il Var analizza il contatto e conferma la decisione del direttore di gara senza richiamarlo all'on field review: non è rigore. (Sport Mediaset)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr