Coronavirus, il bollettino del 17 luglio: 3127 nuovi casi, 3 morti

Coronavirus, il bollettino del 17 luglio: 3127 nuovi casi, 3 morti
La Sentinella del Canavese INTERNO

***Iscriviti alla Newsletter Speciale coronavirus

I nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore sono 3127 rispetto ai 3121 registrati ieri per un totale di 4.131.585 dall'inizio della pandemia.

In netto calo il numero delle vittime: 3, ieri erano 13.

I dati emergono dal bollettino diffuso dal ministero della Salute.

Calano gli ingressi in terapia intensiva, 3 nelle ultime 24 ore per un totale di 156. (La Sentinella del Canavese)

Su altri giornali

In zona rossa torna il divieto di uscire di casa se non per comprovati motivi di salute, lavoro, necessità In Sicilia sono in zona rossa Gela, Mazzarino, Rieti, Piazza Armerina. (Meteo Puglia)

Istituito, dall' ASL, un ulteriore numero verde al quale è possibile rivolgersi - tutti i giorni - dalle ore 8.00 alle ore 20.00: 800936630 Certificato Nessun nuovo caso di positività al COVID-19. (torredelgreco.demo-maggioli.it)

Da domani il governo tornerà a lavoro mentre c’è attesa per la cabina di regia convocata martedì: si valuta il cambio dei parametri per i colori e la possibile estensione del Green Pass. Nelle ultime 24 ore sono 3.127 i nuovi casi di Covid e tre i decessi. (Il Sole 24 ORE)

Si può fare prima - Si può fare | Radio 24

A livello regionale infine i nuovi casi di Covid-19 sono stati 207 in più, su un totale di 22.300 tamponi eseguiti (0,9%). Le città con più contagi di Bologna, in regione, sono Rimini con 39 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (36) e Modena (28); poi Piacenza (25). (il Resto del Carlino)

Arrivano in questi giorni anche i primi effetti degli assembramenti durante le partite della Nazionale: sono quasi cento i casi registrati in un locale romano. Nella Capitale, sono 97 i casi confermati dopo aver assistito a diversi match della Nazionale in un pub del quartiere Monteverde. (Notizie - MSN Italia)

Legambiente ha conferito alcune bandiere verdi ai soggetti che si sono contraddistinti con iniziative lodevoli dal punto di vista ambientale. Marco Tonin, consulente di impianti UVC, spiega come si possa combattere o, quantomeno, limitare la contagiosità del Covid attraverso l’installazione di lampade al mercurio che producono raggi UVC. (Radio 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr