Voto 18enni in Senato approvato alla Camera: cosa cambia e da quando

Voto 18enni in Senato approvato alla Camera: cosa cambia e da quando
Money.it INTERNO

Il terzo via libera alla Camera dei deputati conferma l’intenzione del Parlamento di abbassare l’età dell’elettorato attivo per i senatori.

In questo modo verrebbe parificata l’età per votare alle elezioni politiche: 18 anni sia per i membri della Camera dei deputati sia per il Senato della Repubblica.

All’approvazione definitiva del voto ai 18enni manca soltanto l’ultima e definitiva votazione del Senato, dato che le riforme costituzionali richiedono obbligatoriamente 4 passaggi

“La riforma consentirà di far partecipare al voto circa 4 milioni di giovani che oggi sono esclusi dall’elezione di una delle due Camere”. (Money.it)

Ne parlano anche altri media

Perché dovrebbe essere questo Parlamento, così eterogeneo e litigioso, a fondere Camera e Senato? «Primo: un Senato di soli 200 membri non potrebbe garantire la rappresentanza di piccole regioni e province autonome per non dire delle minoranze politiche». (Corriere della Sera)

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. (La Stampa)

Due riforme, però, per le quali non basta modificare i regolamenti parlamentari, ma serve seguire l’iter classico delle riforme istituzionali: doppia lettura in ognuna delle Camere e a maggioranza qualificata o, almeno, assoluta. (Tiscali Notizie)

Voto ai 18enni per i senatori, alla Camera secondo via libera: solo 5 contrari e 6 astenuti

Ansa. PUBBLICO IN PRESENZA - Dal primo giugno all'aperto e dal primo luglio anche al chiuso è consentita la presenza di pubblico a eventi e competizioni sportive. (Sky Tg24 )

Nel decreto legge è “entrato” anche il Dl proroga termini. Vengono poi fissati ulteriori termini per la presentazione dei rendiconti e dei bilanci degli enti territoriali e delle Camere di commercio (Il Sole 24 ORE)

Perché la legge possa essere approvata, manca ora solo un voto del Senato, che mi auguro sia espresso in tempi brevissimi" Attualmente, infatti, all'elezione dei senatori possono partecipare solo i cittadini dai 25 anni in su. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr