Piastrinopenia autoimmune, la malattia che ha ucciso Camilla Canepa

Piastrinopenia autoimmune, la malattia che ha ucciso Camilla Canepa
Approfondimenti:
il Giornale SALUTE

Piastrinopenia autoimmune, i sintomi. Chi soffre di piastrinopenia autoimmune può riscontrare tra i sintomi più comuni segni visibili sulla cute, quali ecchimosi e petecchie, e sanguinamenti ripetuti sia dalla sede nasale che dalle gengive.

Come si cura la piastrinopenia. Una volta diagnosticata, la piastrinopenia viene affrontata principalmente attraverso trattamenti mirati.

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni di Sestri Levante deceduta ieri 10 giugno successivamente alla somministrazione del vaccino AstraZeneca nel corso di uno degli Open Day vaccinali per gli over 18, soffriva di piastrinopenia autoimmune. (il Giornale)

Ne parlano anche altri media

Ora, secondo il Corriere della Sera, i NAS hanno recuperato la scheda e lì la patologia non è indicata. «Non sappiamo nemmeno se il vaccino è stato il motivo o una concausa, non c’è stata neanche l’autopsia (BlogSicilia.it)

Per l’ematologo non è la causa. Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo il vaccino Astrazeneca, soffriva di piastrinopenia ed era sottoposta a doppia cura ormonale. Sembra che la patologia, di cui soffriva la ragazza, non fosse indicata nella scheda consegnata al medico vaccinatore. (Napoli.zon)

La ricerca va avanti negli ospedali di Lavagna, dove la giovane era stata ricoverata e al Policlinico San Martino Era stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio nell’open day per gli over 18. (PrimaStampa.eu)

Piastrinopenia autoimmune familiare: cosa sappiamo delle complicanze che hanno ucciso Camilla Canepa?

In queste ore si è appreso che la giovane soffrisse di una malattia autoimmune del sangue chiamata piastrinopenia autoimmune familiare. La malattia di Camilla le provocava una abbassamento delle piastrine nel sangue. (Fidelity News)

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini (Fivedabliu)

– Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154 € 500.000.007,00 int. (Mediaset Play)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr