Si allarga la zona gialla, i dati Covid delle Regioni: chi rischia il cambio colore lunedì 20 settembre

Si allarga la zona gialla, i dati Covid delle Regioni: chi rischia il cambio colore lunedì 20 settembre
QuiFinanza SALUTE

Tutto può ancora accadere comunque: se i dati AGENAS mostreranno segni di miglioramento, la Calabria potrebbe ancora scongiurare la zona gialla e restare in bianco come le altre Regioni italiane

La Sicilia è passata in zona gialla il 30 di agosto, come stabilito dall’ordinanza del Ministero della Salute del 27 agosto, e per tornare in zona bianca avrebbe dovuto registrare un miglioramento per almeno due settimane consecutive. (QuiFinanza)

Su altri media

Vibo Valentia: CASI ATTIVI 210 (8 in reparto, 0 in terapia intensiva, 202 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6055 (5960 guariti, 95 deceduti) Reggio Calabria: CASI ATTIVI 2148 (81 in reparto, 5 in terapia intensiva, 2062 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26.328 (25.952 guariti, 376 deceduti). (Il Lametino)

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:. – Catanzaro: CASI ATTIVI 223 (24 in reparto, 5 in terapia intensiva, 194 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10.948 (10.799 guariti, 149 deceduti). (Corriere della Calabria)

Il passaggio alla zona gialla non comporta comunque grandi differenze Se sembra ormai certo che la Sicilia resterà zona gialla, pare che anche la Calabria potrebbe passare ad avere un livello di allerta più alto per il Covid. (leggo.it)

Denunciati 35 furbetti per i buoni Covid in Calabria, più di 200 denunce

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:. – Catanzaro: CASI ATTIVI 223 (24 in reparto, 5 in terapia intensiva, 194 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10.948 (10.799 guariti, 149 deceduti). (Approdo Calabria)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 210 (8 in reparto, 0 in terapia intensiva, 202 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6055 (5960 guariti, 95 deceduti) – Cosenza: CASI ATTIVI 1579 (46 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1.527 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 25047 (24.424 guariti, 623 deceduti). (Zoom24.it)

Denunciate 35 persone dai carabinieri di Gimigliano per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, nei fatti avrebbero chiesto al Comune, tramite false attestazioni, il cosiddetto “bonus alimentare”, lo strumento del governo per aiutare le famiglie bisognose per l’emergenza Covid. (Approdo Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr