MICHELE MERLO

Il Messaggero CULTURA E SPETTACOLO

Michele Merlo, musicista e cantautore classe 1993, è stato lanciato da Amici con il nome di Mike Bird.

Nel 2020 il cantautore si era trasferito in Inghilterra per proseguire i suoi studi musicali e nello stesso anno provò ad entrare in sanremo Giovani ma non venne preso.

Dopo un provino non superato a x Factor, la fama del giovane 28enne di Marostica, in provincia di Vicenza, arriva grazie al talent di Maria de Filippi nell'edizione del 2017. (Il Messaggero)

La notizia riportata su altri media

Michele Merlo, la star di Amici non ce l’ha fatta. BOLOGNA- Il giovane Michele Merlo purtroppo non ce l’ha fatta: si è spento nella serata di domenica 6 giugno all’ospedale Maggiore di Bologna. Da qualche giorno lottava per la vita a causa di un’emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante, malattia che il cantante non sapeva di avere. (SulPanaro)

Il giovane è morto nella tarda serata del 7 giugno dopo che tra il mercoleì ed il giovedì precedente aveva accusato malesseri che poi erano via via peggiorati sino al tremendo epilogo. Mentre si alza forte il grido della famiglia che vuole sapere la verità, anche un noto cantante svela quali sono i ricordi più toccanti legati alla sua conocenza di Michele Merlo. (LettoQuotidiano)

Morgan a Michele Merlo era affezionato. E così ha scritto per lui e su di lui prima, quando Michele era ricoverato in ospedale in gravissime condizioni, e dopo. (Il Fatto Quotidiano)

LEGGI ANCHE—> Michele Merlo, ultimo, straziante messaggio d’addio di papà Domenico. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Fabrizio Moro Mobrici (@fabriziomoromobrici). In questo video, invece, Michele appare con le lacrime mentre si emoziona nell’ascoltare Fabrizio Moro cantare Portami via. (CheDonna.it)

Anche durante l'intervento richiesto al Pronto soccorso, nella serata di giovedì, pare che lì per lì non fosse subito chiara la gravità della situazione". E' su questo che si sta concentrando la magistratura con l'apertura di un'inchiesta per omicidio colposo. (iLMeteo.it)

"A Vergato – tuona il padre – lo hanno liquidato dicendo che intasava il Pronto soccorso, hanno sottovalutato le sue condizioni" Non accede al pronto soccorso perché qui, secondo quanto trapelato, viene indirizzato al medico di continuità assistenziale (la guardia medica), i cui ambulatori si trovano negli stessi locali. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr