Il caldo è torrido ma la Liguria consuma meno: solo il 30% delle case ha il condizionatore

Il caldo è torrido ma la Liguria consuma meno: solo il 30% delle case ha il condizionatore
CittaDellaSpezia ECONOMIA

In particolare in Liguria, tra le famiglie dotate di aria condizionata, il 34,8% dichiara di usarlo solo occasionalmente (o mai), il 24,1% tutti i giorni, il 30,6% qualche giorno alla settimana, il 10,6% qualche giorno al mese.

Il dato emerge dal report dell’Istat sui consumi energetici delle famiglie nel 2021, che pone la Liguria tra le regioni “virtuose” in un’estate che si preannuncia torrida.

La diffusione infatti è sostenuta in tutte le aree del Paese: 51,2% nel Mezzogiorno, 49,1% al Nord e 44,2% al Centro. (CittaDellaSpezia)

Su altre testate

I sistemi alimentati a energia elettrica rappresentano l'8,5% dei sistemi di riscaldamento e il 16% per la produzione di acqua calda. Iniziamo col dire che il 98,6% delle famiglie vive in abitazioni dotate di sistema di riscaldamento e il 99,6% dispone di acqua calda sanitaria. (Today.it)

Tra gli apparecchi singoli per l'acqua calda dominano quelli alimentati a energia elettrica (62,9%), come gli scaldabagni Le biomasse alimentano il 15% dei sistemi di riscaldamento e il 5,5% dei sistemi di produzione di acqua calda; GPL e gasolio assumono un ruolo marginale. (idealista.it/news)

A livello regionale si evidenziano alcune differenze: si va dal 70% di famiglie in Veneto, al 62,4% in Sicilia (62,4%), al 60,3% in Emilia-Romagna al 57,3% della Puglia. (Il Mattino di Padova)

1 famiglia su 2 ha il condizionatore, 25% lo accende tutti i giorni

Tra gli apparecchi singoli per l’acqua calda dominano quelli alimentati a energia elettrica (62,9%), come gli scaldabagni. (askanews) – Il metano è la fonte di alimentazione più diffusa, sia per il riscaldamento (68%) che per la produzione di acqua calda (69,2%). (Agenzia askanews)

La metà delle famiglie (50,2%) possiede la lavastoviglie, il 15,2% l’asciugatrice e il 27,3% il congelatore esterno al frigorifero. Lo rileva l’Istat (LAPRESSE)

L’utilizzo quotidiano aumenta al crescere del numero dei componenti, dalle famiglie con un solo componente (25,5%) alle famiglie con cinque componenti o più (31,8%) Nei mesi caldi i condizionatori sono accesi in media sei ore e 17 minuti al giorno; rimangono accesi per circa tre ore nel pomeriggio, poco più di due ore di notte e circa un’ora la mattina. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr