Logan Paul truffato: milioni di dollari per carte Pokémon false

Logan Paul truffato: milioni di dollari per carte Pokémon false
Orgoglio Nerd SCIENZA E TECNOLOGIA

Logan Paul è stato truffato.

Porta Carte Pokémon, Album di Carte Collezionabili Pokémon con 400 Tasche con Copertura in Pelle PU e Chiusura a Cerniera Lampo, Album di Carte Collezionabili Pokémon 【ESTERNO CONFORTEVOLE & Interno】L'esterno a 3 strati fornisce una sensazione molto piacevole da tenere in mano e una forte protezione per le carte all'interno

All’apertura del box l’amara scoperta di Logan Paul. (Orgoglio Nerd)

Ne parlano anche altri media

Non ci resta altro che attendere come si svilupperrà e come si concluderà la questione Nonostante ciò, i box presenti all’interno non contenevano le bustine del Set Base, bensì delle figurine di G. (Pokémon Next)

Da diversi mesi, la contraffazione delle carte Pokémon ha preso un posto crescente nel mercato nero. Tuttavia, poco dopo aver annunciato il suo acquisto, molti nella community delle carte Pokémon hanno sottolineato che le scatole erano probabilmente false. (Eurogamer.it)

Di fatto, per il momento sembra proprio Shyne quello rimasto col cerino in mano, visto che ora dovrà vedersela con tali venditori, motivo per il quale si è già rivolto a dei legali Sembra che ci sia stato un lieto fine per la famosa vicenda di Logan Paul e i 3,5 milioni di dollari spesi per una scatola di carte Pokémon rivelatasi poi falsa, visto che la cifra sembra sia stata rimborsata allo youtuber trasformatosi in pugile. (Multiplayer.it)

Logan Paul ha speso 3.5 milioni di dollari in carte Pokémon, ma era una truffa

Le altre parti in causa però non ne escono altrettanto bene: non è certo che il danno patito dal precedente proprietario della scatola verrà a sua volta ristorato, mentre per Baseball Card Exchange questa brutta storia ha causato una forte perdita di credibilità (Tiscali.it)

Man who sold Logan Paul £2.6m worth of fake Pokemon cards gives every penny backhttps://t. Secondo quanto affermato da Shyne150, ossia il venditore di tali carte, lo youtuber è stato infatti rimborsato totalmente di tutti i soldi spesi per le carte tarocche. (Gametimers)

Nel video pubblicato dall’influencer, tutto sembra filare liscio fino al momento in cui il box non viene aperto. Le scatole all’interno sembrano risigillate, e aprendone una viene fuori l’amara scoperta: si trattava di una gigantesca truffa, perché tutte le carte all’interno del box erano bustine di G. (NintendOn)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr