Il nonno di Eitan ai domiciliari a Tel Aviv: contestata accusa di rapimento

Il nonno di Eitan ai domiciliari a Tel Aviv: contestata accusa di rapimento
Approfondimenti:
Prima Pavia INTERNO

Media israeliani riportano intanto che Eitan si trova a casa del nonno a Petah Tikva, non lontano da Tel Aviv.

A comunicarlo è stata la Polizia, che ha preso la decisione dopo aver interrogato l’uomo: per lui l'accusa è quella di rapimento.

Il nonno di Eitan ai domiciliari con l'accusa di rapimento. Shmuel Peleg, nonno del piccolo Eitan Biran, il bambino unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, è ufficialmente agli arresti domiciliari in Israele (Prima Pavia)

La notizia riportata su altri media

Eitan, zia Aya presenta istanza a Tel Aviv 14 settembre 2021. Appello a Tel Aviv per il rientro del piccolo Eitan da parte dei legali israeliani di Aya Biran, la zia del bimbo di 6 anni sopravvissuto alla strage del Mottarone del 23 maggio. (Il Sole 24 ORE)

Non appena arrivato in Israele ha aggiunto Eitan è stato affidato "ad uno staff medico presso l'ospedale Sheba". Lo ha detto la famiglia materna del bambino in Israele citata dalla tv Canale 12. (RagusaNews)

A riferirlo è la zia Gali Peleg a Canale 12, emittente televisiva israeliana: “L’amato Eitan è tornato in Israele dopo aver perso tutta la sua famiglia, come volevano i suoi genitori. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Rapimento di Eitan: arrestato il nonno a Tel Aviv, indagata anche la nonna

Aya Biran, la zia tutrice di Eitan, ha presentato al Tribunale per le questioni familiari di Tel Aviv la richiesta di far rientrare il piccolo nel nostro Paese, chiedendo l'applicazione della Convenzione dell'Aja sui minori. (La Repubblica)

L’istanza si appoggerebbe alla Convenzione internazionale dell’Aja: a portare Eitan in Israele è stato il nonno paterno, che ora è indagato dalla procura di Pavia per sequestro aggravato. Il piccolo sopravvissuto alla strage del Mottarone è stato sottratto e portato in Israele. (LaPresse)

Oggi, i legali della zia Aya hanno presentato istanza di rientro al Tribunale di Tel Aviv per Eitan. Il nonno materno del piccolo Eitan è stato accusato di averlo “rapito e portato in Israele”. (Il Digitale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr