Covid, la Corte Suprema USA nega l’obbligo vaccinale per le grandi aziende: “significativa violazione di vita e salute”

Covid, la Corte Suprema USA nega l’obbligo vaccinale per le grandi aziende: “significativa violazione di vita e salute”
StrettoWeb ESTERI

Sono 800.000 le persone morte a causa del Covid negli USA e per limitare l’avanzata dei contagi, il Presidente americano ha optato, dopo mesi di appelli e inviti alla vaccinazione, per l’imposizione dell’obbligo per circa 84 milioni di lavoratori.

I sei giudici conservatori hanno stabilito che l’obbligo rappresenterebbe una “significativa invasione della vita e della salute di un vasto numero di dipendenti“, negando l’0bbligatorietà al vaccino per le grandi aziende, ma approvando quella per i dipendenti delle strutture sanitarie che beneficiano di fondi federali

In una nazione in cui solo il 62% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale, la decisione del presidente Joe Biden di imporre l’obbligo vaccinale per le grandi aziende (quelle con oltre 100 dipendenti) è stato giudicato un abuso di potere dalla frangia repubblicana. (StrettoWeb)

Ne parlano anche altri giornali

Niente via libera a separare il conteggio dei positivi asintomatici dai ricoverati. I governatori lo chiedevano per evitare di cambiare colore. Per il Cts va tenuto così per poter identificare le varianti. (La Verità)

BioNTech (NASDAQ: ) ha perso il 5% mentre il partner Pfizer (NYSE: ) ha ceduto l’1,6%. Le condizioni per le aziende con almeno 100 dipendenti dovrebbero applicarsi a circa 84 milioni di lavoratori. (Investing.com)

La regola era in vigore da martedì scorso. Bocciato dunque il provvedimento approvato dall’amministrazione del presidente Joe Biden. (Il Manifesto)

Covid: la Corte Suprema boccia il vaccino obbligatorio per le grandi aziende USA voluto da Biden

La Corte Suprema americana ha bocciato l’imposizione voluta dall’amministrazione Biden per le grandi aziende con più di 100 dipendenti dell’obbligo di vaccinazione anti-Covid o di sottoporsi a test settimanali. (Imola Oggi)

Di fronte alla fresca decisione della Corte Suprema, sleepy Joe si dice “deluso”. I giudici della Corte Suprema hanno stabilito che l’obbligo vaccinale, così come previsto da Biden, rappresenterebbe “una significativa invasione della vita e della salute di un vasto numero di dipendenti” (La Voce Delle Voci)

Tuttavia, l’obbligo di vaccinazione anti-Covid resta valido per tutti per gli operatori sanitari che lavorano in strutture che ricevono fondi federali (Meteo Web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr