Bonus edilizi, dal Governo emendamento per ampliare la cessione del credito

Edilportale.com ECONOMIA

onus edilizi, estesa la cessione del credito. Superbonus, no alla proroga. Il Governo conferma l’intenzione di allentare le maglie della cessione del credito.

In altre parole, la cessione non potrà avvenire nei confronti delle persone fisiche che agiscono per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.Dovrebbero restare le altre condizioni introdotte dal Decreto Aiuti, cioè:- che i cessionari abbiano stipulato un contratto di conto corrente con la banca cedente o con la banca capogruppo;- che i cessionari non abbiano facoltà di operare ulteriori cessioni. (Edilportale.com)

Ne parlano anche altri giornali

C'è più tempo per i condomini, in quanto tale clausola si applica a tutto il 2023. Confartigianato parla di oltre 30 mila imprese che non riescono ad avere la liquidità che si aspettavano e la conseguenza è che le facciate interessate sono ferme. (iLMeteo.it)

Così il presidente di FederlegnoArredo, Claudio Feltrin, commenta l’emendamento approvato in commissione Bilancio e Finanze della Camera nell’ambito della conversione del dl Aiuti in tema di superbonus al 110%. (Adnkronos)

Cessione del credito. Il meccanismo di cessione del credito si è inceppato. (InvestireOggi.it)

Diamo certezza alle imprese - ha concluso - perché altrimenti il mercato rischia di avere delle bolle e poi esplodere. Infatti, tra il primo trimestre 2020 e il primo trimestre 2022, le costruzioni hanno fatto registrare l`aumento di 176mila addetti, a fronte del calo generalizzato di addetti nei servizi (-106mila), nella manifattura (-41mila), nell`agricoltura (-50mila) (Today.it)

Infatti, le lezioni riprenderanno sempre il 12 settembre 2022, ma termineranno prima, cioè il 10 giugno 2023. Anche le Regioni del Nord Italia hanno comunicato ufficialmente tutte le date di inizio e fine lezioni, oltre quelle relative ai ponti. (InformazioneOggi.it)

L’Agenzia delle Entrate interviene sul Superbonus 110% e spiega quando inviare la comunicazione della cessione del credito. Infine per i crediti derivanti dalle comunicazioni inviate a partire dal 1° maggio 2022, i cessionari che decidono di utilizzare il credito in compensazione devono comunicare tale scelta – che diviene irrevocabile – sulla Piattaforma (InformazioneOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr