Coronavirus, caso Report e sanità veneta, audizione di Zaia in commissione

Coronavirus, caso Report e sanità veneta, audizione di Zaia in commissione
VeronaSera INTERNO

Il governatore, infatti, è impegnato dalle 12 in audizione nella quinta commissione del consiglio regionale.

Se verrà approvata l'autorizzazione sarà possibile seguire la diretta via web dal sito del consiglio regionale.

Oggi, 4 maggio, non c'è il quotidiano aggiornamento sull'emergenza Covid in Veneto tenuto dal presidente della Regione Luca Zaia.

Nel frattempo, già prima della commissione, il consigliere regionale veronese Stefano Valdegamberi ha criticato la ricostruzione dei fatti trasmessa da Report, giudicandola faziosa

Secondo il regolamento, i lavori della commissione non sono pubblici, l'ufficio di presidenza della commissione proporrà ai commissari all'inizio della seduta l'autorizzazione a rendere pubblica l'audizione del presidente Zaia. (VeronaSera)

La notizia riportata su altri media

Hanno annunciato la proposta di istituire una commissione di inchiesta “sull’aumento in Veneto dei contagi e dei decessi”, da ottobre 2020 a marzo 2021. Sulla vicenda Zaia è intenzionato a disertare il consiglio regionale, limitandosi ad andare in Commissione Sanità assieme ai tecnici. (Il Fatto Quotidiano)

Dalla zona rossa di Vo’ ai tamponi rapidi, dall’acquisto dei respiratori alle decisioni difficili, prese in attimo nel bel mezzo della tempesta Covid. Il presidente Zaia ha ripercorso le tappe del Covid in Veneto: “Il 31 gennaio 2020 è nata la task force, che avrebbe dovuto decidere che fare se fosse arrivato il virus”. (la Nuova di Venezia)

Adesso io, che a differenza di Zaia non lavoro da un anno, devo mettermi a telefonare e a scrivere, insomma a perdere tempo, non per difendermi da qualcosa, ma solo per capire da cosa dovrei difendermi. (L'Arena)

Covid, Zaia: «Buona stagione aiuta, ma non significa via libera ad assembramenti»

“Nessuno ha mai vietato le commissioni d’inchiesta, in questo caso la richiesta non mi sorprende, anzi mi pare il minimo, dopo il dibattito che ne è scaturito”. Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia si dice favorevole all’istituzione di una commissione d’inchiesta del Consiglio regionale sull’andamento della seconda ondata della pandemia da Covid 19 in Veneto, così come richiesta dalle opposizioni. (Il Mattino di Padova)

Zaia ha spiegato che i contagi sono in calo e così pure la curva dei ricoveri, un calo però non troppo evidente per cui, riferisce il presidente, occorre stare in guardia. In diretta dal centro della protezione civile di Marghera, il presidente della Regione Luca Zaia ha illustrato, come di consueto, l'ultimo bollettino dei contagi e l'andamento della campagna vaccinale. (L'Arena)

Quindi questa settimana daremo fondo al magazzino, ma dobbiamo accantonare un po' di vaccini di AstraZeneca per le seconde dosi. Se non riusciamo a mantenere il ritmo di 45mila dosi al giorno, apriremo le prenotazioni anche alla fascia di età 50-59» (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr