Terza dose vaccino Covid, Lancet: "Non serve per tutti"

Terza dose vaccino Covid, Lancet: Non serve per tutti
Adnkronos INTERNO

Leggi anche Vaccino Covid Italia, dal 20 settembre terza dose ai fragili. I ricercatori hanno analizzato le evidenze prodotte da studi randomizzati controllati e da studi osservazionali pubblicati su riviste peer-reviewed e piattaforme pre-print.

Per tutti i tipi di vaccino e contro tutte le varianti considerate, l'efficacia dell'immunizzazione risulta maggiore contro la malattia grave rispetto a forme lievi. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ma la terza dose è al centro di discussioni anche accese che riguardano soprattutto la sicurezza. Preoccupa la somministrazione della terza dose di vaccino contro il Covid: gli effetti collaterali potrebbero essere più ‘pesanti’. (News Mondo)

Ma i 3.361 di lunedì scorso confermano un trend settimanale in discesa di circa il 15%. Superati i 40 mln di vaccinati in Italia. di Redazione Online/Simone Costa. A partire da lunedì 20 settembre sarà somministrata la terza dose di vaccino anti-Covid ai soggetti immunocompromessi. (TG La7)

di MARCO GIAVELLI. Anche il Piemonte si prepara ad avviare la somministrazione della terza dose del vaccino anti-Covid ai soggetti fragili, dopo il via libera dell’Aifa arrivato la scorsa settimana. Quindi gli over80 e gli ospiti delle Rsa, la cui dose aggiuntiva potrà essere offerta dopo almeno sei mesi dalla seconda. (Luna Nuova)

Lotta al covid e vaccinazioni: il 20 settembre via alla terza dose per le categorie a rischio

A seguito del parere favorevole espresso dalla Commissione Tecnico Scientifica dell’AIFA e del CTS, è in corso da parte del ministero della Salute un confronto con i tecnici delle regioni per la puntuale definizione della popolazione target. (TG-PRIMARADIO)

(Adnkronos Salute) - I dati attualmente disponibili sull'efficacia del vaccino anti-Covid non supportano la necessità di una terza dose per la popolazione generale. I ricercatori hanno analizzato le evidenze prodotte da studi randomizzati controllati e da studi osservazionali pubblicati su riviste peer-reviewed e piattaforme pre-print. (Today.it)

Lo ha annunciato il commissario all’emergenza Covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo al termine di una riunione svolta alla presenza del ministro della Salute, Roberto Speranza. Verranno dunque rese disponibili dosi addizionali di vaccino a m-Rna (BioNTech/Pfizer e Moderna) per l’avvio delle somministrazioni" (ForlìToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr