Napoli, ragazza di 28 anni partorisce e poi muore di Covid. Non era vaccinata. Bimbo salvato con parto prematuro

Napoli, ragazza di 28 anni partorisce e poi muore di Covid. Non era vaccinata. Bimbo salvato con parto prematuro
News Mondo SALUTE

È morta di Covid dopo il parto al Policlinico Federico II di Napoli una ragazza di appena 28 anni che aveva deciso di non vaccinarsi.

Una ragazza di 28 anni è morta di Covid al Policlinico Federico II di Napoli: aveva da poco partorito il quarto figlio.

Ambulanza. Il bambino è stato salvato con un parto prematuro. I medici sono intervenuti facendo nascere il bambino con un parto prematuro

Il ricovero in ospedale, presso il Policlinico Federico II di Napoli, si era reso necessario per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute. (News Mondo)

Su altri giornali

Palma Reale sarebbe la seconda donna incinta deceduta nel nosocomio; il precedente caso risale alla prima ondata della pandemia e presentava fragilità pregresse Curare a casa una donna incinta con problemi respiratori in atto senza fare una tac, nulla! (Gazzetta del Sud)

Tre donne in gravidanza, tutte non vaccinate, ricoverate nel corso delle ultime settimane in rianimazione nel reparto Covid di Ostetricia e ginecologia del Policlinico Federico II. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Maria Reale scrive: «Mia sorella Palma, 28 anni, incinta 8 mesi, si era recata al pronto soccorso di Caserta per dolori di pancia e difficoltà respiratorie. Per Palma non c'è stato nulla da fare, morta di Covid a 28 anni senza poter abbracciare il suo bimbo (ilgazzettino.it)

Positiva al Covid, muore a 28 anni pochi giorni dopo il parto

Noi possiamo solo ricordare a tutte le donne in attesa di fare il vaccino dopo il terzo mese per evitare rischi e il cesareo prematuro». Il reparto è pieno anche confrontandoci con altri colleghi sul territorio molte donne incinte sono infettate anche se asintomatiche. (ilGiornale.it)

La sorella Maria ha voluto mandare un messaggio tramite i social a “tutte le persone del mondo che hanno pregato tanto o che hanno tentato il tutto per lei. La donna non era vaccinata e neanche il marito che è anche lui positivo e in isolamento domiciliare”. (Il Riformista)

È successo al Secondo Policlinico di Napoli, una decina di giorni dopo aver dato alla luce il piccolo, che sta bene. Non si era vaccinata per paura di mettere a rischio la gravidanza. (YouTG.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr