La Delta frena le vacanze, disdette e crollo prenotazioni

Toscana Media News INTERNO

Sul turismo della ripresa si abbatte dunque una nuova ondata di incertezza legata all'aumento dei contagi da Covid-19 dovuti al proliferare della nuova variante, ex indiana e adesso Delta

Ma c'è ancora da capire quante saranno le prenotazioni invece, anche a livello regionale.

Il numero degli italiani che avevano deciso di fare le vacanze oltre confine era già esiguo, rispetto al periodo pre-pandemia: si tratta del 15% delle prenotazioni. (Toscana Media News)

Ne parlano anche altre fonti

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI. Spirulina Fit, l'unico integratore naturale che ti fa perdere peso in estate SCOPRI IL PREZZO. Ecco perché non dobbiamo mai fare questa azione prima di addormentarci rischiando l’insonnia. (Proiezioni di Borsa)

Numerosi studi, compreso quello di Oberzaneck del 2001, Dietary Approaches to Stop Hypertension, hanno dimostrato che una dieta corretta riduce i valori di pressione. (Proiezioni di Borsa)

Per chi non è già partito e non ha una partenza imminente nei prossimi giorni - osserva Jelinic - questo è il momento di decidere. Tuttavia, avendo organizzato il viaggio per conto proprio non sono coperti dall'assicurazione e i costi sono a loro carico". (Notizie - MSN Italia)

***Iscriviti alla Newsletter Speciale coronavirus. A scegliere di trascorrere una vacanza all'estero sono soltanto 1,5 milioni di italiani, la stragrande maggioranza dei quali resterà comunque in Europa. (La Stampa)

Eppure, anche per il turismo c'è un (iniziale) segnale di ripresa. E, adesso, a dare corpo a quella che l'assessora Roberta Guaineri definisce "una ripartenza", ci sono anche i numeri (La Repubblica)

I danni al fegato possono essere uno dei segnali dell’anomalia, ma potrebbero essere anche altri tipi di patologie che riguardano altro. Quindi attenzione a questo valore perché se è alto potremmo avere un problema al fegato, controlliamo le analisi e contattiamo un medico per arrivare a una corretta diagnosi (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr