Il Nordest locomotiva del Paese. "Il Pil di Veneto ed Emilia sopra il 3%"

Il Nordest locomotiva del Paese. Il Pil di Veneto ed Emilia sopra il 3%
la Repubblica ECONOMIA

Previsioni sulla crescita della ricchezza nazionale (nel 2022) inferiori a quelle di Bankitalia e Istat

"Il Pil di Veneto ed Emilia sopra il 3%". Venezia. . Le stime della Cgia di Mestre sulle regioni italiane: con la Calabria, sono in difficoltà anche la Toscana e le Marche.

Il Nordest locomotiva del Paese.

(la Repubblica)

Su altri media

Fvg, crescita cinese Cantieri e porto fanno volare il Pil di Trieste e Gorizia. Per la Cgia la regione è tornata sui livelli pre-pandemia Ma pesano le crisi industriali e i rischi di autunno caldo. Piercarlo Fiumanò (Il Piccolo)

shadow. Quest’anno il Pil italiano continuerà a crescere, trainato da alcune regioni in prima fila all’inseguimento della ripresa economica. Oltre alla collaudata capacità delle aziende pugliesi di esportare i propri prodotti all’estero che agevola lo sviluppo del Pil territoriale. (Corriere del Mezzogiorno)

Nel 2022, infatti, il Pil del Veneto è destinato ad aumentare del 3,4 per cento. Nel 2022, infatti, la crescita media del Pil italiano è stimata al 2,9 per cento. (altovicentinonline.it)

Sviluppo, nordest locomotiva: Vibonese agli ultimi posti per crescita economica

Considerando le province, svetta la Venezia Giulia: Gorizia con +4,4% e Trieste con +4,3% guidano la classifica italiana. LA PRUDENZA. Rispetto alle previsioni diffuse ultimamente dai principali istituti economico-statistici nazionali, quelle della Cgia sono improntate alla prudenza (ilgazzettino.it)

Nel 2022 la crescita media del Pil italiano è stimata dall'Ufficio studi degli artigiani mestrini al 2,9 per cento. Subito dopo ci sono Lombardia con il 3,3% e Emilia Romagna, altra regione nordestina, con il 3,2%. (ilGiornale.it)

[Continua in basso]. Crescita economica: il Vibonese agli ultimi posti. Per quanto concerne i consumi delle famiglie che costituiscono il 60% circa dell’intero Pil nazionale, dovrebbero salire, rispetto al 2021, del 2,8%, anche se rispetto al 2019 sono ancora inferiori del 4,1. (Il Vibonese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr