Giannis Antetokounmpo: Potevo andare in un super team per vincere. Ma ce l’ho fatta qui

Giannis Antetokounmpo: Potevo andare in un super team per vincere. Ma ce l’ho fatta qui
Sportando SPORT

Ma non ho mai pensato che avrei compiuto 26 anni, con la mia squadra che giocava le Finals NBA.

No, no, no, no.”#NBAFinals presented by YouTube TV pic.twitter.com/LuUpdTBTrg — NBA (@NBA) July 21, 2021

«E’ il tempo di festeggiare» urla Giannis Antetokounmpo, mvp di queste Finals 2021 che rappresentano il punto più alto della sua già straordinaria carriera.

Potevo andare in una super squadra, fare la mia parte e vincere un campionato. (Sportando)

Su altre fonti

You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site. Come al solito, come sempre, sempre lui: 40 punti (15/33 dal campo, 3/8 da tre), 6 rimbalzi e 4 assist nella partita più importante nella storia della franchigia. (Esquire Italia)

Il tecnico si è presentato nello spogliatoio dei Bucks per complimentarsi con gli avversari: «Mi avete reso un coach migliore, avete fatto di noi una squadra migliore». Monty Williams, coach dei Phoenix Suns, si è distinto anche per sportività dopo la sirena di gara-6 delle NBA Finals. (Sportando)

I festeggiamenti per il trionfo di fronte a una folla di 17mila tifosi, mentre 65mila persone gioivano fuori dal Fiserv Forum. I Milwaukee Bucks hanno conquistato il loro secondo titolo NBA dopo 50 anni con una vittoria per 105-98 sui Phoenix Suns e aggiudicandosi 4-2 le finali al meglio delle 7 partite. (Yahoo Notizie)

NBA, Antetokounmpo chiede scherzosamente la trade dopo il titolo

Lew Alcindor, non ancora Jabbar, protagonista del primo titolo, era invece arrivato nella NBA con tutta la fama data dalla NCAA (e dalla UCLA di John Wooden) di quei tempi. Ieri al Fiserv Forum 50 punti, 14 rimbalzi, il solito dominio psicologico in difesa dove con lui non c’è linea di passaggio sicura. (Indiscreto)

Il contratto di Jrue Holiday infatti prevede un bonus da un milione di dollari in caso di vittoria del titolo NBA: scattato quell’incentivo, a Milwaukee, dopo aver iniziato la stagione al di sotto del limite della luxury tax, si sono ritrovati a essere al di sopra - al termine di operazioni di mercato aggressive, portate avanti per convincere Giannis Antetokounmpo della bontà del progetto Bucks. (Sky Sport)

I Milwaukee Bucks salgono sul tetto del mondo colmando un vuoto che durava dalla stagione 1970/1971. Assoluto protagonista della serata, come sempre, un Giannis Antetokounmpo autore di una prestazione senza precedenti: 50 punti, 14 rimbalzi e 2 assist in 42 minuti di gioco. (NbaReligion)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr