Green Pass europeo: via libera definitivo dal Parlamento Ue

Green Pass europeo: via libera definitivo dal Parlamento Ue
Tuttosport INTERNO

Il certificato Covid digitale europeo è stato approvato con 546 voti a favore, 93 contrari e 51 astenuti.

Via libera definitivo del Parlamento europeo al certificato digitale Covid dell'Ue, conosciuto anche con il nome di Green Pass.

Il certificato sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo con un codice QR.

Gli eurodeputati hanno completato il lavoro legislativo sul documento per facilitare gli spostamenti all'interno dell'Unione Europea e contribuire alla ripresa economica. (Tuttosport)

Ne parlano anche altre testate

Il Green pass europeo avrà un codice QR e sarà sia digitale che cartaceo. Green pass europeo, via libera dal Parlamento europeo al certificato: sarà in vigore dal 1° luglio. (ViaggiNews.com)

Il via libera definitivo del Parlamento europeo al #GreenPass Ue è una bellissima notizia. Il provvedimento è stato approvato con 545 voti a favore, 93 contrari e 51 astenuti nella sessione plenaria di ieri del Parlamento europeo, come annunciato oggi dal presidente David Sassoli. (Il Riformista)

Un quadro comune dell'Unione europea renderà i certificati compatibili e verificabili in tutta l'Unione europea, oltre a prevenire frodi e falsificazioni. TgCom24 Green pass, via libera definitivo del Parlamento Ue al certificato digitale Covid. (Notizie - MSN Italia)

I Verdi europei bocciano il Piano di ripresa: "Ue intervenga su ecobonus e altre inadempienze"

esteri. Attesa adozione formale dal Consiglio e poi pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per l'entrata in vigore; l'applicazione immediata dal primo luglio 2021. Il testo dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per l'entrata in vigore e l'applicazione immediata dal primo luglio 2021, per rimanere in vigore 12 mesi. (TG La7)

Il sistema si applicherà dal primo luglio 2021 e resterà in vigore per dodici mesi Un quadro comune dell'Ue renderà i certificati compatibili e verificabili in tutta l'Unione europea, oltre a prevenire frodi e falsificazioni. (Ticinonline)

I Verdi europei bocciano il Piano di ripresa: "Ue intervenga su ecobonus e altre inadempienze" di Luca Fraioli. Ska Keller, Verdi europei (foto: Michele Tantussi/Getty Images). La lettera accusa il Pnrr di greenwashing rispetto ai requisiti ambientali richiesti da Bruxelles, suggerendo gli interventi per imporre ai governi una correzione di rotta (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr