Il covid fa vendere meno preservativi, e il re dei condom si dà ai cateteri

AdHoc News ECONOMIA

Nell’ultimo periodo, comunque, anche le vendite di profilattici sono ripartite.

Più chiaramente ancora, «è venuta a mancare l’industria del sesso, che normalmente è un grande mercato per i condom»

Il Covid ha affossato l’industria dei preservativi.

Il gruppo Karex, che ha sede in Malaysia, produce 5,5 miliardi di preservativi all’anno ed è presente in 140 Paesi.

Si fa meno sesso.

(AdHoc News)

Su altre testate

L'azienda malese Karex, che produce un preservativo su cinque tra quelli in circolazione, ha addirittura deciso di reinventarsi producendo guanti di lattice. This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. (cosmopolitan.com)

E invece le sue previsioni sono state seccamente smentite: nell’ultimo biennio le vendite di condom sono crollate del 40%. Il 20% di tutti i condom venduti nel mondo (uno su cinque) viene prodotto da questo colosso dei profilattici con sede in Malesia. (Quotidianpost.it)

È uno dei danni collaterali della pandemia. Con la pandemia ci sono meno occasioni di incontro, meno feste, meno balli, meno inviti a cena. (Lo Speciale)

Meno soldi, incertezze, telelavoro, DAD, bambini in casa 24 ore al giorno, sono tanti i motivi che hanno intaccato la serenità e quindi il desiderio.Quanto è grave per la salute mentale e fisica fare meno sesso? Da una parte vince la paura, dall’altra diminuisce il desiderio. (Sputnik Italia)

Colpa della pandemia, sembra, anche se il virus è “solo” causa ultima, non diretta. Crollano in tutto il mondo le vendite di preservativi: significa che si fa sempre meno sesso. (Aleteia IT)

Insomma, il “guanto”, se non si infila da una parte si infila da altre… E così il Covid detta le regole, anche nella sessualità E chi lo avrebbe mai detto che a causa di una pandemia uno dei settori più colpiti sarebbe stata la vendita dei profilattici. (LeggiNoci.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr