Meillard quinto

Meillard quinto
Ticinonline SPORT

Presentatasi all’avvio con legittime ambizioni, la squadra rossocrociata ha visto sbriciolarsi gran parte delle proprie speranze già nella prima manche, con le “uscite” di Marco Odermatt, Justin Murisier e Gino Caviezel.

Fuori causa Alexis Pinturault, in totale controllo della situazione prima dell’errore che, nella seconda manche, lo ha privato di un probabile oro

Alla fine ha chiuso proprio quinto (+1”77) nella gara vinta dal francese Mathieu Faivre davanti all’italiano Luca De Aliprandini (0”63) e all’austriaco Marco Schwarz (0”87). (Ticinonline)

Su altri media

Davanti a tutti si è piazzato un imperiale Alexis Pinturault, autore di una prova pressoché perfetta Grossa delusione dopo la prima manche del gigante maschile ai Mondiali di Cortina. (laRegione)

Va solo una volta sul podio, secondo nel gigante di Sölden nel 2019 Oggi a 29 anni Mathieu Faivre si è ripreso tutta la scena: ha due medaglie mondiali al collo, tutte e due d’oro. (Davide Marta)

Cortina d’Ampezzo 19/02/2021Men’s Giant Slalom – Mathieu Faivre (FRA) ,Photo: Pentaphoto Gio Auletta. Giornata da incorniciare anche per la nazionale italiana e per Luca De Aliprandini che centra il primo grande risultato della carriera. (Il Giornale dello sport)

Cortina 2021- Pinturault esce, ma il titolo va comunque in Francia:oro a Faivre, davanti a de Aliprandini e Schwarz

Alexis Pinturault, autore di una prima manche di altissimo livello, ha sbagliato ed è uscito nella discesa decisiva, lasciando la medaglia d’oro al connazionale Mathieu Faivre, incredulo nell’area di arrivo. (Sportiamoci)

L'unico svizzero ad aver concluso la prima manche del gigante dei Mondiali di Cortina è Loïc Meillard che ha ottenuto il quinto tempo, mentre al comando c'è un Alexis Pinturault stratosferico. Dal canto suo la nostra grande speranza Marco Odermatt ha chiuso il suo Mondiale senza medaglie e con un'amara eliminazione, vittima dell'esigente pista italiana. (RSI.ch Informazione)

Dispiace, ma lui ha già vinto tanto e sappiamo che i rischi per vincere fanno parte del gioco. E proprio da quei giorni in cui la leggenda firmò una tripletta storica, nessun transalpino aveva più vinto almeno due titoli mondiali nello stesso evento. (NEVEITALIA.IT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr