Furbetti del reddito di cittadinanza, a Campobello di Mazara 19 denunciati per truffa

Furbetti del reddito di cittadinanza, a Campobello di Mazara 19 denunciati per truffa
Giornale di Sicilia INTERNO

Le posizioni sono state, inoltre, segnalate all'Inps per la revoca del beneficio e il recupero delle somme già erogate, per un importo complessivo di oltre 180 mila euro

Tutte di Campobello di Mazara, tra il 2019 e il 2020, hanno falsamente dichiarato di vivere da soli e di versare in condizioni di indigenza.

I 19 responsabili sono stati tutti denunciati alla procura per false dichiarazioni.

In realtà continuavano a vivere con la famiglia di origine in quanto le case di residenza anagrafica sono risultate essere abitate saltuariamente; addirittura alcuni immobili erano diroccati e inagibili. (Giornale di Sicilia)

Su altre testate

In Gazzetta il Decreto del Ministero del Lavoro che consente di suddividere l'importo dell'RdC per ciascun membro maggiorenne. Ok alla suddivisione dell'RdC per ciascun membro maggiorenne componente il nucleo familiare. (Pensioni Oggi)

Leggi anche: Reddito di cittadinanza più basso da agosto: ecco per chi. I versamenti del Reddito di cittadinanza per il mese di luglio. I soggetti che hanno ottenuto nel mese di giugno l’accesso al sostegno, vedranno la prima mensilità del reddito di cittadinanza il 15 luglio. (Consumatore.com)

Negli anni 2017 e 2018 aveva infatti vinto somme per 17.835 euro, omettendo deliberatamente di riportare tali informazioni nelle dichiarazioni sostitutive uniche per il calcolo dell’Isee del 2019 e del 2020. (corriereadriatico.it)

Campobello, fittizie dichiarazioni anagrafiche per accedere al reddito di cittadinanza: denunciati 19 beneficiari - Castelvetranonews.it

Da un'indagine della guardia di finanza, con la collaborazione dell'Inps, sono emerse le posizioni di soggetti che non avevano dichiarato grosse vincite al gioco, non erano residenti in Italia o erano agli arresti domiciliari. (PalermoToday)

Pagamento reddito di cittadinanza, una carta per ogni componente del nucleo familiare. Il pagamento del reddito di cittadinanza viene effettuato in favore dei beneficiari ogni mese su un carta emessa da Poste Italiane. (Informazione Fiscale)

I militari, attraverso meticolosi accertamenti e numerosi appostamenti sono riusciti a ricostruire la reale situazione familiare, constatando la falsità delle dichiarazioni rese all’atto della richiesta di accesso al reddito. (Castelvetrano News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr