Elezioni a Torino, il Movimento 5 Stelle sceglie l'erede di Appendino: è il giorno del voto online

Elezioni a Torino, il Movimento 5 Stelle sceglie l'erede di Appendino: è il giorno del voto online
Più informazioni:
TorinoToday INTERNO

Oggi - mercoledì 21 luglio - i cittadini e le cittadine torinesi iscritte al movimento da almeno sei mesi saranno chiamati a scegliere chi dovrà essere il candidato sindaco tra Valentina Sganga e Andrea Russi.

Valentina Sganga in questa legislatura comunale è stata consigliera comunale e capogruppo in Sala Rossa del Movimento 5 Stelle ed è laureata in Scienze dell'amministrazione pubblica; Andrea Russi è attualmente consigliere comunale, presidente della commissione comunale dedicata al Commercio ed è laureato in Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia. (TorinoToday)

La notizia riportata su altri giornali

In pole position il capogruppo in consiglio comunale Giuliano Fattori e la consigliera Jessica Amadio che negli anni di legislatura della giunta Pd-Pri non hanno mai trovato un dialogo con il centrosinistra All’incontro sono invitati attivisti e cittadini proprio per definire la candidatura alle prossime elezioni amministrative previste a metà ottobre. (il Resto del Carlino)

Perché la Torino di cinque anni fa, vista con «gli occhi del futuro», in fondo confidava molto in quella donna, in quella ragazza dai capelli corti (Chiara Appendino aveva 32 anni quando è entrata a Palazzo Civico da prima cittadina). (Corriere della Sera)

La capogruppo in Sala rossa ha ottenuto il 54 per cento (La Repubblica)

Torino, Sganga (M5S): «Puntiamo ad allargare la coalizione con forze progressiste del centrosinistra»

Lo scrive su Twitter il garante M5S, Beppe Grillo Congratulazioni Valentina! (LaPresse)

Torino città delle donne!». Valentina Sganga ha ottenuto il 54,24% dei consensi, lo sfidante Andrea Russi, consigliere comunale di Torino il 45,76% dei voti (Metro)

«Per la prima volta ci presentiamo in coalizione e siamo felici di avere con noi i Verdi. Puntiamo ad allargarla, guardando a forze progressiste probabilmente nell’asse del centrosinistra, sicuramente guardando all’idea che Conte sta tentando di costruire a livello nazionale. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr