Samer: «Il porto di Trieste subisce già i primi danni: i camionisti evitano Trieste temendo la paralisi»

Samer: «Il porto di Trieste subisce già i primi danni: i camionisti evitano Trieste temendo la paralisi»
Il Piccolo INTERNO

Scongiurare il rischio di un blocco del porto che avrebbe ripercussioni negative pesantissime sullo scalo, danneggiando tutti i lavoratori, anche quelli che adesso sono decisi ad attuarlo.

Shipping, realtà di punta per quanto riguarda i traffici con il Mediterraneo Orientale e in particolare la Turchia.

Ne è convinto lo spedizioniere triestino Enrico Samer, presidente della Samer & Co.

«Sinceramente no

Si aspettava che si arrivasse a questo muro contro muro?

(Il Piccolo)

Ne parlano anche altri media

di Edoardo Cozza. Il porto di Trieste rischia di fermarsi: per ora nessun accordo, nessuna mediazione, con i lavoratori hanno annunciato il blocco totale delle operazioni e respinta anche l’ipotesi dei tamponi gratis auspicati dalla circolare del ministero dell’Interno. (Telenord)

Il rischio che il Green Pass, pensato soprattutto per circoscrivere il rischio di nuove chiusure, finisca per capovolgersi in un freno per la ripresa è concreto. La stessa decisione dell’ala sinistra della maggioranza di drammatizzare al massimo la vicenda risulta in questo caso un boomerang. (Il Dubbio)

Una circolare del ministero dell'Interno raccomanda alle imprese del settore "di mettere a disposizione del personale sprovvisto di Green pass test molecolari o antigenici rapidi gratuiti". La situazione al porto di Trieste approfondimento Green pass, ecco il testo del Dpcm da scaricare. (Sky Tg24 )

Il Green pass non va “in porto”. Proteste da Trieste a Genova

La sola altra città in cui, assieme a Trieste, sembra esserci qualche tensione è Genova, primo scalo italiano per traffici. Per capire il vero impatto però bisognerà aspettare venerdì e vedere quanti lavoratori esterni o anche stranieri arriveranno con il Green pass». (ilmessaggero.it)

La posizione dei lavoratori portuali. Nessun tentennamento del Comitato dei lavoratori del Porto (Clpt) di fronte alle parole del presidente dell’Authority. Il blocco andrà avanti per il tempo necessario per cancellare il green pass». (Il Piccolo)

Una cosa, infatti, è convivere nella stessa maggioranza con profondissime differenze, un’altra accusare un partito della maggioranza di essere in combutta con le peggiori aree fasciste Il rischio che il Green Pass, pensato soprattutto per circoscrivere il rischio di nuove chiusure, finisca per capovolgersi in un freno per la ripresa è concreto. (Il Dubbio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr