Borsa: Milano chiude debole, ma in testa all'Europa (-1,07%)

Borsa: Milano chiude debole, ma in testa all'Europa (-1,07%)
La Sicilia ECONOMIA

Piazza Affari ha chiuso in calo ma al di sopra delle altre borse europee, lasciando sul campo l'1,07% a 21.799 punti all'indomani del rialzo di 75 punti base dei tassi della Fed. In ripresa gli scambi, per 1,9 miliardi di euro di controvalore, ma ben sotto ai 3,36 miliardi di venerdì scorso. Ha chiuso in calo a 219,6 punti - sotto qupota 220 - il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi. (La Sicilia)

Su altri media

Si tratta del quinto aumento consecutivo e al massimo dal 2008. In avvio di seduta, giovedì 22 settembre, le borse europee hanno aperto tutte in rosso, dopo che la Federal Reserve ha alzato i tassi di ulteriori 75 punti base. (Corriere della Sera)

Chiusura in netto calo per le Borse europee, dopo le strette sui tassi decise dalla Federal Reserve e dalla Bank of England. Queste misure hanno depresso i listini, tranne i bancari, e spinto gli interessi dei titoli di stato: il Treasury a dieci anni è al 3,69%, quello sul Btp al 4,2%). (Bizjournal.it - Liguria)

La stretta monetaria delle banche centrali sta strangolando le Borse, mentre corrono i rendimenti dei bond – A Piazza Affari Unicredit sugli scudi (FIRSTonline)

Borsa: Europa debole con futures, cede l'euro, Milano -0,9

Euro e sterlina tentano il rimbalzo sul dollaro Mercati supportati dalle buone indicazioni macroeconomiche sugli ordini di beni durevoli. (Milano Finanza)

Il mercato teme ulteriori rialzi del costo del denaro da parte della Federal Reserve. 1) La Fed non è pronta a fermarrsi (Milano Finanza)

La peggiore è Madrid (-1,14% a 7.686 punti), preceduta da Milano (-0,93% a 21.597 punti), Londra (-0,87% a 7.098 punti), Francoforte (-0,72% a 12.441 punti) e Parigi (-0,64% a 5.880 punti), In rosso i futures Usa con le ipotesi di un rallentamento globale dell'economia. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr