Covid: carcere di Chieti secondo in Italia per numero di contagi

Covid: carcere di Chieti secondo in Italia per numero di contagi
ChietiToday INTERNO

Stabile al momento, ma comunque seria, la situazione nel carcere di Chieti dove sono 51 i detenuti positivi.

“A Chieti e Pescara – riferisce ancora Voci di dentro - il clima tra i detenuti è di apprensione

Il carcere di Madonna del Freddo a Chieti è il secondo in Italia per numero di contagi dopo Bollate (66 positivi) e prima di Rebibbia.

A renderlo noto sono i sidnacati di polizia penitenziaria su dati comunicati dal Dap e aggiornati al 15 febbraio. (ChietiToday)

La notizia riportata su altri giornali

Il comunicato del Movimento 5Stelle e di Domenico Pettinari:. Il vice presidente del Consiglio Regionale, Domenico Pettinari, del M5Stelle: “Ospedale Covid di Pescara al collasso, pochi medici e pronto soccorso inesistente. (Rete8)

Immediatamente l'uomo che era con lui ha lanciato l'allarme, chiamando alcuni vicini, che hanno prestato i primi soccorsi in attesa dell'ambulanza. Stava tagliando i rami di un albero, quando è scivolato a terra ed è morto. (ChietiToday)

Il coordinatore cittadino dell’Udc, che è anche dirigente nazionale del partito con delega allo sport, ha dunque voluto rendere pubblica la sua esperienza: "Da qualche tempo anche io sono purtroppo positivo". (IlPescara)

BOOM CONTAGI IN ABRUZZO, BLITZ DEI NAS IN REGIONE E ASL: SI IPOTIZZA OMISSIONE D'ATTI D'UFFICIO

Per Fina, Piacente e Paolini si tratta di “una ferita che segna profondamente tutta la nostra comunità. Adesso è il momento del silenzio” (ReteAbruzzo.com)

In sostanza, misure da zona arancione (“non un lockdown come a marzo”) uguali in tutto il Paese A Chieti la variante brasiliana ha già fatto una vittima accertata, mentre l’area del Pescarese fa registrare oltre la metà dei casi covid regionali e nell’area metropolitana la variante inglese è responsabile di più di due contagi su tre. (Rete8)

Ieri e l’altroieri i Carabinieri del Nas sono stati in Regione, a Pescara e all’Aquila, alla Asl e in ospedale, per eseguire un decreto di esibizione emesso a firma dei pm Sciarretta e Benigni. Si ipotizza omissione d’atti d’ufficio. (MarsicaWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr