Eriksen, donazione per la costruzione di un centro per ragazzi affetti da disabilità fisiche o mentali

Eriksen, donazione per la costruzione di un centro per ragazzi affetti da disabilità fisiche o mentali
Più informazioni:
Corriere della Sera SPORT

La donazione fatta da Eriksen è per quello che si chiama «Bella vita».

Sono sicura che verrà a vedere quando potrà e avrà tempo.

L’avvio del progetto è stato rallentato a causa della pandemia che ha sconvolto il mondo lento a causa del Covid, ma dal 2022 dovrebbe vedere la luce

È un processo lento, anche noi siamo stati colpiti dal coronavirus, quindi tutto è stato rallentato.

Il centrocampista dell’Inter ha effettuato una donazione per la costruzione di un centro per ragazzi affetti da disabilità fisiche o mentali a Middelfart, la città della Danimarca nella quale è nato. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

Francesco Braconaro, membro del Comitato tecnico-scientifico della Figc, parla della situazione sanitaria di Christian Eriksen, trequartista dell’Inter e della Danimarca, al quale è stato installato un defribillatore in seguito all’arresto cardiaco patito contro la Finlandia a Euro2020: “Da noi Christian Eriksen non potrebbe avere l’idoneità. (Calciomercato.com)

Oltre un mese è passato dal malore in campo di Christian Eriksen durante Danimarca-Finlandia degli Europei. Oggi il giocatore danese dell'Inter è in attesa di capire se potrà essere idoneo a giocare di nuovo o se invece non potrà più calcare i campi da gioco. (ilBianconero)

Quel che fa l'Inter è aspettare e assicurarsi che l'uomo Christian Eriksen, ancor prima che il calciatore, stia bene e abbia modo di passare del tempo con la propria famiglia Tempi lunghi e prudenza. L'Inter aspetta che Eriksen nelle prossime settimane, senza fretta, torni in Italia per sottoporsi ad approfondite visite cardiologiche. (la Repubblica)

Cts Figc, Braconaro: “Eriksen? Può tornare a giocare per l’Inter solo in un caso”

Aveva tenuto tutto il mondo col fiato sul collo il malore che aveva colpito Christian Eriksen durante il match Danimarca-Finlandia di Euro 2020. Eriksen, l’annuncio della FIGC è una batosta. A tal proposito è intervenuto ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss Napoli’ Francesco Braconaro, membro del Comitato tecnico scientifico della FIGC. (SerieANews)

L'esperto: "Da noi non può avere l'idoneità, in campo solo senza defibrillatore". "Vaccini per i giocatori di calcio? Se al calciatore verrà rimosso il defibrillatore perché la patologia è risolvibile, può tornare con l'Inter" (Fcinternews.it)

Lo ha detto Francesco Braconaro , membro del Cts Figc , nel corso del suo intervento sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli. Se al calciatore verrà rimosso il defibrillatore perché la patologia è risolvibile, può tornare con l'Inter" (Fcinternews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr