Microsoft ha chiuso LinkedIn in Cina

Microsoft ha chiuso LinkedIn in Cina
Ticinonline ESTERI

La chiusura del sito di networking professionale, che opera in Cina da febbraio 2014, avverrà entro la fine dell'anno e segna la fine dell'ultima grande rete di social media americana in grado di operare apertamente nel Paese.

LinkedIn, in una dichiarazione postata sul suo blog ufficiale, ha spiegato di aver preso la decisione dopo aver «affrontato un ambiente operativo significativamente più impegnativo e maggiori requisiti di conformità in Cina»

La mossa è maturata dopo che il servizio di proprietà di Microsoft è stato costretto a bloccare i profili di giornalisti e attivisti per i diritti umani in Cina a causa dei contenuti postati e ritenuti «proibiti». (Ticinonline)

La notizia riportata su altri media

Tuttavia, la società lancerà una versione del sito riservata ai lavori, chiamata InJobs, entro la fine dell’anno. Microsoft ha deciso di chiudere LinkedIn in Cina. (Startmag Web magazine)

Microsoft ha deciso di ritirare la controllata LinkedIn dal mercato cinese dopo sette anni dal lancio nel paese della Grande Muraglia. Sorveglianza. Le decisioni di LinkedIn in Cina sono state strettamente sorvegliate. (Key4biz.it)

Da qui la volontà di concentrarsi su quello che viene maggiormente richiesto nel Paese Linkedin venne lanciato in Cina nel 2014 ed è stato l'ultimo grande social media con sede negli Stati Uniti a operare apertamente nel Paese. (Sky Tg24 )

Microsoft chiude LinkedIn in Cina: entro fine anno subentrerà InJobs

Che ha aggiunto: “La nuova strategia locale prevede di concentrarci sull’aiutare i professionisti con sede in Cina a trovare lavoro in Cina e le aziende cinesi a trovare candidati di qualità”. La Cina dice un clamoroso addio a LinkedIn. (Il Fatto Quotidiano)

Il social network professionale era arrivato in Cina nel 2014 (quindi prima dell'acquisizione avvenuta nel 2016). Microsoft ha quindi deciso di chiudere la versione cinese del social network entro fine anno. (Punto Informatico)

I maggiori requisiti di conformità della Cina, come li ha descritti Microsoft, hanno portato il gigante di Redmond ad operare una scelta drastica. L’azienda statunitense ha infatti deciso di chiudere LinkedIn nel Paese asiatico, garantendo l’apertura di un’app specifica entro la fine del 2021, che prenderà il nome di InJobs. (Tech4Dummies)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr