Francesco Emilio Borrelli a Casavatore per la solidarietà al ristorante

Francesco Emilio Borrelli a Casavatore per la solidarietà al ristorante
casanapoli.net INTERNO

Quando malviventi armati hanno fatto irruzione nel locale, puntando i fucili contro proprietari e clienti, anche in faccia ai bambini.

Come se non bastasse, alcuni clienti, dopo la rapina, sono scappati senza pagare il conto.

E invitiamo anche tutti coloro che, comprensibilmente, sono scappati terrorizzati dopo che i rapinatori hanno abbandonato il ristorante, a tornare per pagare il conto.

Il 12 Ottobre, in una diretta Facebook, lo stesso consigliere Borrelli aveva invitato a saldare il conto e a non lasciare soli i ristoratori. (casanapoli.net)

Se ne è parlato anche su altre testate

Due rapinatori entrano in un ristorante, a Casavatore, in provincia di Napoli, e puntano le armi nei confronti delle famiglie presenti con bambini al seguito per farsi dare quanto in loro possesso e per portare via l’incasso della serata. (Metropolis)

Si indaga sulla rapina andata in scena in un ristorante di Casavatore. I militari stanno eseguendo decine di perquisizioni presso le abitazioni di pregiudicati schedati come rapinatori tra la stessa Casavatore, Secondigliano e Arzano. (L'Occhio di Napoli)

Due uomini armati di fucili hanno fatto irruzione alla pizzeria “Un posto al sole” per derubare titolari e clienti, scatenando il panico. Le dichiarazioni dei gestori del locale. Inoltre, in un’intervista, i due titolari prendono le distanze dalle voci che li collegavano in qualche modo ai due malviventi (Internapoli)

Rapina Casavatore-Napoli Di Giacomo (S.PP.): “Nessuno pensi che una volta in carcere i criminali ci restino a lungo”

Hanno fatto inginocchiare una persona, si sono diretti verso la cassa e poi hanno puntato le armi in faccia ai clienti, bambini compresi. “Mi hanno urlato di mettermi in ginocchio“, “Eravamo terrorizzati e paralizzati dalla paura“, “Urlavano che non avrebbero toccati i bambini“ (Voce di Napoli)

L'obiettivo sarebbe stato quello di uccidere Cronaca 13 Ottobre 2021 12:35 Di redazione 1'. È emerso un terribile retroscena in merito alla violenta rapina avvenuta lo scorso sabato presso la pizzeria ‘Un posto al sole‘ di Casavatore (Voce di Napoli)

Condividi. “Nessuno pensi che una volta arrivati in carcere – come comunque auspichiamo e nel più breve tempo possibile – i due criminali, nella violenta rapina a Casavatore (Napoli), armati di fucile a pompa e kalashnikov che non hanno esitato a puntare le armi contro le famiglie sedute al tavolo con i bambini ci restino a lungo e magari ad espiare la pena. (ILMONITO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr