Muore poco dopo la somministrazione del vaccino Moderna: era in chemio, la verità dall’autopsia

Muore poco dopo la somministrazione del vaccino Moderna: era in chemio, la verità dall’autopsia
NewNotizie ECONOMIA

Come riportato da La Repubblica la vittima è un 60enne di Fucecchio, in provincia di Firenze, morto sei ore dopo aver ricevuto all’ospedale di Empoli il vaccino contro il Covid, nella fattispecie la prima dose di Moderna.

Per quanto riguarda il Moderna invece, al momento non è stata segnalata alcuna limitazione e non sono stati registrati preoccupanti effetti collaterali

Un uomo che aveva subito un trapianto di reme e che stava affrontando la chemioterapia è morto per un malore poche ore dopo aver ricevuto il vaccino. (NewNotizie)

Ne parlano anche altri media

"Come li vogliamo considerare, signor Presidente, queste decine di migliaia di professionisti della salute psicologica? Gli psicologi lavorano in studi, mediamente piccoli, dove respirano per un’ora la stessa aria, per poi far uscire un paziente e, subito dopo, farne entrare un altro. (Yahoo Notizie)

Terminate le categorie più a rischio, chi vuole può utilizzarlo perché ha dimostrato di essere efficace. «La raccomandazione è usarlo per chi ha più di 60 anni» ha spiegato il premier lasciando a Franco Locatelli, coordinatore del Cts, il compito di puntualizzare: «Resta l’autorizzazione all’impiego dai 18 anni in su. (Il Manifesto)

Fiducia nella protezione offerta dal vaccino. "Siamo lieti che questi nuovi dati mostrino la persistenza degli anticorpi per 6 mesi dopo la seconda dose del nostro vaccino contro il Covid-19", ha dichiarato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna. (Sky Tg24 )

Vaccino Moderna, gli anticorpi persistono per 6 mesi dopo la seconda dose

"Siamo lieti che questi nuovi dati mostrino la persistenza degli anticorpi per 6 mesi dopo la seconda dose del nostro vaccino Covid-19 - ha dichiarato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna - Questo ci dà ulteriore fiducia nella protezione offerta dal nostro vaccino (Telenord)

Gli scienziati guidati dai professori Nicole Doria-Rose e Mehul S. Suthar hanno analizzato la presenza di anticorpi neutralizzanti indotti dal vaccino mRNA-1273 a 180 giorni (sei mesi) dalla seconda dose, caratterizzata da 100 microgrammi di principio attivo. (Scienze Fanpage)

Tuttavia, nonostante i dati sull'efficacia di Moderna, sono stati segnalati più effetti collaterali rispetto a quelli relativi a Pfizer-BioNTech. "Siamo lieti che questi nuovi dati mostrino la persistenza degli anticorpi per 6 mesi dopo la seconda dose del nostro vaccino Covid-19", ha dichiarato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr