Con America Latina, i gemelli D Innocenzo raddoppiano la confusione

Con America Latina, i gemelli D Innocenzo raddoppiano la confusione
Wired Italia CULTURA E SPETTACOLO

“Latina, inoltre, è una città che conosciamo bene.

America Latina è girato con grande cura e con scelte stilistiche che dovrebbero rimandare al senso profondo del film

Infatti, il film, dicono i D’Innocenzo potrebbe essere definito “un viaggio al termine di un uomo”.

Ed è stato proprio nei giorni in cui erano a Berlino per la seconda volta che hanno scritto di getto America Latina.

“Cercavamo di distrarci dal pensiero di come sarebbe stato accolto Favolacce e così ci siamo messi a scrivere questa storia”, hanno raccontato. (Wired Italia)

Su altri giornali

Partiamo dunque da qui: «È il nostro modo di ricongiungerci con i nostri fantasmi, le nostre ossessioni, con una grandissima suspence, con un'incertezza sull'avvenire, con la dolcezza. In quel limbo, anche per sciogliere la tensione, abbiamo immaginato questo film che è meno episodico, vignettistico e frammentario del precedente (il Giornale)

Invece con America Latina volevamo immergerci dentro un personaggio, volevamo essere il suo sguardo». In generale, c’è stato un lavoro profondo su tutto il sound design, cercavamo dei suoni ancestrali, quelli delle paure infantili. (Rolling Stone Italia)

I FILM DELLA SALA WEB. . Mentre sale la febbre del toto Leone, continua la programmazione della Sala Web che propone film del Fuori Concorso, Orizzonti e Giornate degli Autori. Alcuni sono pronti a scommettere che l’arrivo in sala sarà preceduto da un grande riconoscimento proprio dalla giuria di questa Mostra. (MYmovies.it)

L'“America Latina” dei D'Innocenzo: «Viaggio al termine dell'uomo». A Venezia il duo di “Favolacce con Germano

Interrogarci su noi stessi è la missione più preziosa che il cinema ci permette e “America Latina” prende alla lettera questa possibilità, raccontando un uomo costretto a rimettere in discussione la propria identità. (Corriere della Sera)

Il nuovo film dei registi di Favolacce mette in luce un personaggio maschile in un'edizione del festival di Venezia che sembra aver prediletto quasi totalmente titoli dedicati a lanciare un messaggio femminile e femminista. (Today.it)

Un viaggio psichedelico nel lato oscuro dell’umanità: ecco cos’è America Latina, il thriller psicologico dei fratelli D’Innocenzo, in concorso alla Mostra del cinema di Venezia e presto nei cinema italiani. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr