Brutalità in Iran, donna impiccata morta per aver ucciso il marito: aveva visto 16 esecuzioni precedenti

Brutalità in Iran, donna impiccata morta per aver ucciso il marito: aveva visto 16 esecuzioni precedenti
NewSicilia ESTERI

L’emittente, in tal senso, ha citato l’avvocato della condannata, che ha raccontato che nel certificato di morte viene specificato come il decesso sia motivato proprio dall’arresto cardiaco precedente all’esecuzione

Nonostante la morte sia avvenuta prima dell’effettiva impiccagione, il corpo della donna sarebbe comunque stato appeso al cappio.

Il fattaccio è successo nel carcere di Rajei-Shahr, nella città di Karaj, una trentina di chilometri ad ovest di Teheran, in Iran (NewSicilia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

«Arresto cardiaco prima di salire sul patibolo» https://t.… - disicaterina : RT @AndFranchini: Iran, impiccata donna già morta di terrore. «Arresto cardiaco prima di salire sul patibolo» - giorgio_bianca : RT @leggoit: Iran, impiccata donna già morta di terrore. (Zazoom Blog)

In precedenza, infatti, l'organizzazione Iran Human Rights, con base a Oslo, aveva confermato l'esecuzione di sette persone, tra cui appunto Zahra. L'avvocato assicura di avere visto il certificato di morte secondo il quale la donna è morta per arresto cardiaco prima che le venisse messo il cappio al collo. (Leggo.it)

L’avvocato assicura di avere visto il certificato di morte secondo il quale la donna è morta per arresto cardiaco prima che le venisse messo il cappio al collo. Impiccata quando il suo cuore si era già fermato per il terrore di aver visto 16 uomini morti sul patibolo prima di lei. (Imola Oggi)

Condannata a morte, muore di paura in attesa di essere impiccata

Purtroppo però, le autorità l'avevano comunque condannata e nulla a potuto salvarla dalla pena capitale decisa dalla giustizia iraniana Aveva ucciso il marito nel 2018, stanca delle continue violenze perpetrate dall'uomo su di lei e sui suoi figli. (Fanpage)

La vicenda, svelata da Omid Moradi, avvocato della donna, ha fatto il giro del mondo e scatenato le ire delle associazioni per i diritti umani. Ma non contenti, i boia hanno comunque impiccato il corpo ormai senza vita. (ItaliaStarMagazine)

E così la donna è stata, in un certo senso, “costretta” a difendere da sola se stessa ma soprattutto i suoi figli. Le autorità non hanno voluto risparmiare il suo corpo già defunto anche se il suo cuore si fosse fermato prima (Formatonews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr