Monza, sgominata la baby gang del parco: aggredivano, spogliavano e rapinavano ragazzini. "Voi avete i soldi"

Monza, sgominata la baby gang del parco: aggredivano, spogliavano e rapinavano ragazzini. Voi avete i soldi
La Repubblica INTERNO

Hanno tra i 15 e i 16 anni, e vivono tra le province di Monza e Lecco.

Rubavano e picchiavano altri giovanissimi perché "avete i soldi" in un parco di Besana Brianza (Monza).

Altri quattro sono stati denunciati a piede libero, di cui uno maggiorenne, per aver partecipato ad alcune delle "spedizioni punitive".

"Io rubo tutto quello che mi piace, tanto voi avete i soldi", le parole di uno dei baby aggressori

Per questo motivo otto minori sono stati arrestati dai Carabinieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip del Tribunale per i minorenni di Milano (La Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

E poi spedizioni punitive e aggressioni. Rubavano e picchiavano altri coetanei, tutti, giovanissimi perché “avevano i soldi”. (Il Fatto Quotidiano)

I provvedimenti sono stati eseguiti in Besana in Brianza, Renate, Veduggio con Colzano e Costa Masnaga La scorsa notte i militari hanno sottoposto otto ragazzi italiani, tra i 15 e i 16 anni, agli arresti domiciliari, come disposto dal gip del Tribunale per i Minorenni di Milano su proposta della Procura. (Adnkronos)

Brianza, la baby-gang: calci, pugni e spedizioni punitive. Immagini molto forti. (LiberoQuotidiano.it)

Baby gang violenta in Brianza, 8 arresti e 4 denunce

“Rissa, ora scatta la rissa, si danno le botte!”: il commento degli altri venti giovani del branco che osservavano divertiti. “Oh, vedi di non fare il mio nome perché, se no, ti entro in casa e ti spacco tutto, non sto scherzando“, e poi schiaffi e pugni. (MBnews)

Dopo la spedizione punitiva tre ragazzini per le numerose contusioni sono finite in ospedale con una settimana di prognosi. La denuncia e le indagini. Le indagini erano iniziate dopo le denunce raccolte da 12 vittime, tutte 15enni. (LeccoToday)

“Avete dei soldi”: così gli otto componenti della baby gang si giustificavano con le vittime delle aggressioni. Il gruppo rubava e picchiava altri giovanissimi. (Radio Lombardia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr