Mertens e il commovente saluto al Napoli: "Non è un addio, ma un arrivederci"

Mertens e il commovente saluto al Napoli: Non è un addio, ma un arrivederci
Eurosport IT SPORT

Inizia così il commovente messaggio di saluto pubblicato da Dries Mertens sui propri profili social attraverso il quale l'attaccante belga sancisce la fine della sua avventura con la maglia del Napoli dopo 9 anni: "- prosegue Mertens, seduto su una poltrona col figlio in braccio e una bandiera del Napoli alle spalle -"

(Eurosport IT)

La notizia riportata su altri giornali

Non è un addio, è un arrivederci 💙 pic.twitter.com/osnXUaLBQr — Dries Mertens (@dries_mertens14) August 3, 2022. IL MESSAGGIO – «Cari napoletani, sapevo che questo giorno alla fine sarebbe arrivato, ma non sapevo quanto sarebbe stato difficile salutare. (Juventus News 24)

Dries Mertens ha salutato Napoli e il Napoli con un video commovente, che ha colpito veramente tutti. Saluto di Dries Mertens al Napoli, arriva la risposta di Pepe Reina: "Omm'over!" (Napoli Magazine)

Grazie per tutti i bei momenti vissuti insieme", scrive su Twitter il direttore di "Napoli Magazine", Antonio Petrazzuolo, all'indirizzo di Dries Mertens (Napoli Magazine)

Mertens saluta Napoli: "Non è finita come avrei voluto. È un arrivederci"

Il filmato di addio del belga ha ricevuto milioni di visualizzazioni. TENDENZA — Il modo nel quale Mertens ha scelto di salutare ha colpito al cuore la gente di fede partenopea. (La Gazzetta dello Sport)

Il commovente saluto di Mertens. Un lungo messaggio sui social – un messaggio commovente, sentito – che il bomber ha voluto fare con in braccio il figlio, Ciro, nato appena quattro mesi fa. Un messaggio chiuso con una frase che resta: “Questo non è un addio, ma un arrivederci“ (Grande Napoli)

foto di www.imagephotoagency.it. Dries Mertens, questa sera, ha voluto salutare i tifosi del Napoli dopo che il belga non è riuscito a trovare l'accordo per il rinnovo con De Laurentiis. Ecco la sua lettera: "Cari napoletani, sapevo che questo giorno alla fine sarebbe arrivato, ma non sapevo quanto sarebbe stato difficile salutare. (Milan News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr