Rugby - Sei Nazioni Femminile 2021: Caroline Boujard trascina la Francia al successo sul Galles

OnRugby SPORT

Le Dragone ci hanno provato, hanno cercato di creare qualcosa ma semplicemente la superiorità de les Bleues, in questi primi quaranta minuti, è stata troppo grande da contenere.

Bourdon trasforma entrambe le mete e al 7′ les Bleues sono già oltre il break (14-0) e a metà dell’opera.

Come al 52′ quando Gros si stacca da una scrum dominata dal pack francese trovando la difesa gallese completamente scoperta e andando a schiacciare l’ovale oltre la linea. (OnRugby)

Se ne è parlato anche su altre testate

Leggi anche: Sei Nazioni, Italia: un cambio forzato tra le convocate. Il video della marcatura britannica. . E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. All’improvviso, però, cambia la musicalità dell’attacco, con la fuoriclasse britannica – giocatore del torneo 2020 – che legge l’incrocio di McKenna, assistendola con un reverse-pass dietro la schiena che fa la differenza. (OnRugby)

Rebecca, quest’oggi, ha invece diretto il 2-0 di Port Vale sull’Harrogate nella League Two, l’equivalente della nostra serie D. Nel 2010 Amy Fearn infatti aveva arbitrato solo 20 minuti della partita tra Coventry e Nottingham Forest dove il primo arbitro Tony Bates si infortunò. (CIP)

1 Cornborough (Inghilterra): solida in chiusa, efficace palla in mano, devastante al placcaggio. Porta una miriade di palloni, sempre in avanzamento, marca una meta, delizia la platea con offload e placca con perizia e puntualità. (OnRugby)

La Scozia prova in ogni modo a rallentare l’avanzata ma Bryony Cleall riesce comunque a marcare la meta del bonus offensivo. Le Red Roses conquistano il punto di bonus in 35′ contro una Scozia che ha comunque mostrato grandi miglioramenti. (OnRugby)

la consolazione di aver mostrato progressi e di essere tornata a segnare dopo due partite in casa delle inglesi dopo due partite a zero: meta di Hannah Smith, trasformazione e calcio di Helen Nelson. La quarta meta la segna Bryony Cleall, pilone destro al 2° cap a due anni dal primo, concludendo un’azione corale dove la sorella Poppy le consegna l’off load. (La Gazzetta dello Sport)

Sarah McKenna (Saracens Women, 32 caps), 14. Lagi Tuima (Harlequins Women, 6 caps), 11. (OnRugby)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr