Maltempo a Palermo, auto bloccate nel fango e allagamenti. Le immagini

Maltempo a Palermo, auto bloccate nel fango e allagamenti. Le immagini
Il Messaggero INTERNO

Maggiori criticità nella zona di Mondello dove le squadre hanno operato per ore per liberare le strade dal fango e portare al sicuro alcune persone rimaste con l’auto in panne o bloccate nelle proprie abitazioni.

/ Vigilfuoco Tv Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

A Casteldaccia le intense piogge della notte hanno provocato il cedimento di una parte del manto stradale nella strada dei Valloni. (Il Messaggero)

La notizia riportata su altri media

Le autorità hanno allertato la popolazione ad evitare spostamenti non necessari e le aree che sono state o possono essere allagate. “Abbiamo già visto quantità insolite di pioggia in alcune parti del Paese (MeteoWeb)

In via Ficarezelli, in direzione di via Messina Marine, il traffico è paralizzato a seguito di un incidente che ha visto coinvolto un camion. Le piogge hanno invaso inoltre la sede stradale di via Parlavecchio, nei pressi della facoltà di Medicina. (La Sicilia)

(LaPresse) Piogge intense hanno interessato la regione Sicilia e in particolare la provincia di Palermo: otto squadre ancora al lavoro, cinquanta gli interventi svolti dal tardo pomeriggio di ieri dai vigili del fuoco per automobilisti in difficoltà, allagamenti, frane e smottamenti. (Il Mattino)

Maltempo in Sicilia, disastri a Mondello: i vigili del fuoco liberano passeggeri di auto bloccate nel fango - Il Sole 24 ORE

Oltre cinquanta gli interventi svolti dai vigili del fuoco per mettere in sicurezza automobilisti in difficoltà, allagamenti, frane e smottamenti. Il nuovo provvedimento sarà emanato nelle prossime ore (Notizie - MSN Italia)

/ Vigilfuoco Tv. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev. > > GUARDA TUTTI I VIDEO (TgCal24.it)

Maggiori criticità nella zona di Mondello dove le squadre hanno operato per ore per liberare le strade dal fango e portare al sicuro alcune persone rimaste con l’auto in panne o bloccate nelle proprie abitazioni. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr