Ayuso regina di Madrid. Ma per governare serve l'estrema destra di Vox

Ayuso regina di Madrid. Ma per governare serve l'estrema destra di Vox
Approfondimenti:
il Giornale ESTERI

I detrattori della Díaz Ayuso si aspettavano un'impennata di contagi, ma così non è stato

Successo, quindi, anche del partito di estrema destra di Santiago Abascal che, se non ci saranno attriti, governerà col Pp fino al 2023.

La riconfermata governatrice, uscente e ora rientrante, avrebbe ottenuto 62 seggi sui 136 del Parlamento madrileno, raddoppiando i deputati popolari (erano 30 nel 2019).

Assieme agli scranni che Vox avrebbe ottenuto, ben 14, il centrodestra governerebbe con la maggioranza assoluta, (69 seggi). (il Giornale)

Se ne è parlato anche su altre testate

Linea opposta a quella del governo spagnolo del socialista Sanchez e ancor di più del suo (suo della Ayuso) rivale elettorale Pablo Iglesias: storia nella storia, perché Podemos nasce come movimento sì di sinistra ma di una sinistra libertaria, ecologista, anti-casta, in definitiva populista Sono domande italiane, spagnole, mondiali che vengono in mente a chi è cresciuto con certe categorie di sinistra e destra, certo roba da boomer ma comunque riguardante temi di stretta attualità. (Indiscreto)

Isabel Ayuso, candidata del Partito popolare, si è confermata alla guida della Comunità Autonoma di Madrid, ottenendo una netta vittoria alle elezioni di martedì. (Corriere del Ticino)

Iglesias, che solo due mesi fa aveva lasciato l’incarico di vicepresidente del governo nazionale per candidarsi a queste elezioni, ha deciso di abbandonare la politica. Ayuso, 41 anni, che ha fatto suo il motto “comunismo o libertà” in campagna elettorale, dovrà contare sull’appoggio di Vox. (Italia Sera)

La cavalcata di Ayuso, l’anti Sánchez

La Comunità autonoma riconferma la “presidenta” dei popolari Isabel Díaz Ayuso che però, per formare una maggioranza, dovrà chiedere l’aiuto dell’estrema destra di Vox. Vox sarebbe il quarto partito, con il 9,2% delle preferenze, risultato simile a quello del 2019 quando entrò per la prima volta nell’Assemblea di Madrid (Il Fatto Quotidiano)

Le elezioni hanno registrato una partecipazione record, con più di 11 punti percentuali di affluenza rispetto alla precedente tornata, nel 2019. Vox potrebbe guadagnare due seggi in più, fino a 14 -ora ne ha 12- mentre Unidos Podemos rimbalzerebbe, conquistando tra 10 e 11 rispetto ai sette del 2019. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Cinque anni dopo, seduta sulla poltrona che fu della padrona di Pecas, la Ayuso ha tappezzato Madrid dello stesso identico, semplice, diretto, inequivocabile messaggio: libertà. Da portavoce della cagnolina, la Ayuso scriveva tweet come «i comunisti non vogliono che mi portino a passeggio. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr