Giustizia, Mattarella: "Riforma Csm prima di nuove elezioni"

Giustizia, Mattarella: Riforma Csm prima di nuove elezioni
Adnkronos INTERNO

È indispensabile, quindi, che la riforma venga al più presto realizzata, tenendo conto dell'appuntamento ineludibile del prossimo rinnovo del Consiglio superiore.

Ma occorre un ritrovato rigore" ha detto Mattarella parlando a Scandicci in occasione del decennale della Scuola superiore della magistratura

In questa direzione deve muovere anche la riforma del Csm, non più rinviabile".

Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando a Scandicci in occasione del decennale della Scuola superiore della magistratura. (Adnkronos)

Ne parlano anche altri media

È in corso la cerimonia per il decennale della Scuola superiore della magistratura a Scandicci, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella. Pertanto oggi «ancor più che in passato, le decisioni della Magistratura devono essere "comprensibili e riconoscibili" e, per essere tali, vanno improntate ai canoni costituzionali della ragionevolezza e dell'equità, valori che devono guidare nel giudizio». (La Stampa)

Al giudice compete trovare soluzioni ancorate al diritto positivo e, al contempo, correttamente declinate in ragione della loro incidenza sull'intera società". (LiberoQuotidiano.it)

Modifiche da realizzare “al più presto”, incalza l’inquilino del Colle, “tenendo conto dell’appuntamento ineludibile del prossimo rinnovo del Consiglio superiore. Se così non fosse, ne risulterebbero conseguenze assai gravi per l’ordine sociale e nocumento per l’assetto democratico del Paese”. (Il Riformista)

Scandicci, il presidente Mattarella al decennale della Scuola superiore di magistratura

Va sempre avvertita appieno la necessaria e delicatissima responsabilità –affidata dalla Repubblica- di iniziative o di decisioni che incidono sulla vita e sulla dignità dei cittadini. 24 novembre 2021 a. (LiberoQuotidiano.it)

La Commissione di inchiesta sul femminicidio nella sua relazione indica la formazione specializzata dei giudici come una priorità" “E’ indispensabile, quindi, che la riforma venga al più presto realizzata, tenendo conto dell’appuntamento ineludibile del prossimo rinnovo del Consiglio superiore - ha aggiunto il presidente -. (FirenzeToday)

Il programma prevede la prolusione del Presidente della Scuola, Giorgio Lattanzi, e gli interventi del vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, David Ermini, e del ministro della Giustizia, Marta Cartabia. (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr