Aggressioni Duomo: spuntano altri casi - Piemonte

Aggressioni Duomo: spuntano altri casi - Piemonte
Ansa INTERNO

Gli inquirenti sono pronti, dunque, a ricevere nuove denunce da altre ragazze e a raccogliere le loro testimonianze.

- MILANO, 13 GEN - La Procura di Milano, che indaga assieme alla Squadra mobile sulle aggressioni sessuali di Capodanno in piazza del Duomo, ha acquisito, da quanto si è saputo, anche una video intervista a due ragazze che hanno raccontato di aver subito pure loro violenze dal branco di giovani, divisi in diversi gruppi, che hanno abusato di almeno nove ragazze, ossia le "persone offese" nell'inchiesta. (Ansa)

Se ne è parlato anche su altri media

Le perquisizioni effettuate in casa dei presunti colpevoli sono un segnale per dire che quanto accaduto non deve succedere più" L'assessore alla sicurezza del comune commenta i gravi fatti avvenuti durante la notte di San Silvestro ai danni di almeno 9 ragazze. (MilanoToday.it)

Rilevante è stato anche il lavoro degli esperti della Polizia scientifica del Gabinetto Regionale della Lombardia che hanno contribuito alle indagini con l’impiego di personale specializzato nell’utilizzo di software per il riconoscimento facciale (Poliziamoderna.it)

Violenze di Capodanno a Milano, il filmato di una donna e il software facciale per identificare il branco di Ilaria Carra , Sandro De Riccardis. Il padre del 18enne fermato: "Mio figlio non può aver fatto quelle cose" (La Repubblica)

Aggressione Duomo, i genitori del ragazzo torinese fermato: "Non ha fatto niente"

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano Ha detto di non aver «fatto niente», di non aver «toccato» le ragazze, di aver visto la gente prima accalcata e poi correre. (Corriere Milano)

Il messaggio è, soprattutto alle donne, milanesi e non milanesi che sono a Milano: queste cose non devono succedere Hanno fatto una grande opera perché sono stati individuati in breve e, come credo abbiate saputo, gran parte del branco arriva da fuori Milano. (La Repubblica)

"Nostro figlio è un bravo ragazzo, non ha fatto nulla". Lo sostengono i genitori del ragazzo torinese fermato la scorsa notte perché accusato di far parte del branco che la notte di Capodanno, a Milano, ha aggredito in piazza del Duomo alcune ragazze. (TorinOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr