Castedutainment, i rischi del medico di famiglia

Castedutainment, i rischi del medico di famiglia
redazione sanitadomani.com SALUTE

Il libro, infatti, nasce proprio per dare una risposta rigorosa e semplice a ogni tematica legata al rischio sanitario

In effetti sono tante le responsabilità di natura legale verso le quali vanno incontro i medici di famiglia dal ‘certificato facile’.

Tra i pazienti serpeggia spesso una sorta di malumore per la presunta scarsa attenzione che il medico di famiglia riserva loro.

Il 17 settembre l’evento ‘La responsabilità in ambito sanitario: orientarsi nella complessità’. (redazione sanitadomani.com)

La notizia riportata su altre testate

Tra le proposte per ovviare alla carenza dei medici, l’aumento dei massimali, la ridefinizione degli ambiti (che consenta ai medici di seguire i pazienti delle zone vicine), azioni con gli strumenti previsti per le zone disagiate e disagiatissime (incentivi per i medici di medicina generale e pediatri che accettino di andare a lavorare in quelle sedi), ma anche una revisione dell’accordo integrativo regionale, che risale al 2010. (Linkoristano.it)

Stampa. “Al momento non siamo stati contattati e non abbiamo ricevuto alcuna indicazione operativa: non si è ancora compreso come sarà gestito il processo della somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid, ma da parte nostra c’è la massima disponibilità”. (Salernonotizie.it)

In una nota congiunta delle Direzioni Nazionali di Smi, Cgil Medici e Simet bocciano l’Accordo Collettivo Nazionale di medicina generale. Si cambi questo accordo collettivo nazionale: è irricevibile!” concludono Smi, Cgil Medici e Simet (Panorama della Sanità)

Sanitari no-vax, sono 17 i medici di famiglia sospesi finora nel Veneto. Un’altra decina è in bilico

“Riteniamo che le risorse del PNRR debbano essere agganciate alla discussione del nuovo ACN con un forte investimento sul personale vero motore dei servizi territoriali. Solo in provincia di Bologna mancano 288 medici di medicina generale, per non parlare di altre regioni del nord come Veneto Lombardia o Piemonte. (insalutenews)

Medicina generale. Davanti alle sfide organizzative che la riforma ci propone, è indispensabile una più solida unità sindacale per far fronte alle nuove domande della medicina generale. (Quotidiano Sanità)

«Ci sono diversi colleghi che, ricevuto il provvedimento di sospensione, sono tornati sui propri passi, correndo a farsi vaccinare» spiega Domenico Crisarà, dottore di famiglia e presidente dell’Ordine dei medici padovani «Ho chiamato i medici sospesi: c’è chi non mi ha nemmeno risposto, ma anche chi ha deciso di vaccinarsi». (Il Mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr