Addio a Mauro Bellugi, grande stopper e campione di ironia

Addio a Mauro Bellugi, grande stopper e campione di ironia
Avvenire INTERNO

Si distingueva per il gusto della battuta, l'analisi lucida e talvolta impietosa verso i giovani colleghi di oggi ma mai arrogante e mai boriosa

Mauro Bellugi - Ansa. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . Fino all'ultimo, con il sorriso.

Col tempismo di certi suoi interventi d'anticipo, Bellugi lascia questa terra alla vigilia di Milan-Inter, il suo derby.

Giocava stopper, definizione antica (oggi si dice centrale difensivo), ma modernissima nell’interpretazione di Bellugi. (Avvenire)

Se ne è parlato anche su altri media

Certo, a farcela domani sarebbe una strada in discesa poi» E nell'intervista concessa a Skysport24, l'ex presidente dell'Inter ha parlato soprattutto del difensore scomparso oggi a seguito di una malattia che non gli ha dato tregua. (fcinter1908)

Da vecchio sportivo, io ho visto tante partite giocate da Mauro e lo ricordo come splendido atleta. Il fatto è che ora si sta divorando vigliaccamente Mauro Bellugi traendo vantaggio dalla sua antica popolarità. (Imola Oggi)

L'ho sentito martedì, ma qualcosa era cambiato: era meno baldanzoso, un po' rassegnato Un jolly della difesa, dopo il duo Guarneri-Picchi. «Un difensore anomalo, sovrastava per qualità tecnica e si fidava così tanto delle doti che, talvolta, si dimenticava di marcare. (ilGiornale.it)

La morte di Mauro Bellugi e il volo degli avvoltoi

Dopo essere stato contagiato dal Covid lo scorso novembre, l’ex azzurro era stato colpito da una trombosi. L’ex giocatore della nazionale, al quale erano state amputate le gambe nel dicembre scorso, è deceduto stamattina in un ospedale di Milano (Calcio Hellas)

Allora Mauro mi ha fatto una videochiamata anche se un po' si vergognava di farsi vedere in condizioni meno brillanti del solito. Poi con il passaggio in prima squadra andammo a vivere insieme in un appartamento a Trezzano sul Naviglio. (fcinter1908)

Molto diceva in diretta, anche quando non gli davano la parola,, ma il vero show lo regalava durante le pause pubblicitarie. C’è scritto sopra: cavalier Mauro Bellugi.Gli abbiamo voluto bene, se lo è meritato tutto (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr