Pensioni 2021, alle donne in media 500 euro in meno

Pensioni 2021, alle donne in media 500 euro in meno
LaPresse INTERNO

Gli assegni sociali sono stati 69.404 nel 2020 e 38.603 nel 2021

Lo rileva l’Inps.

Analizzando le singole gestioni, il FPLD ha totalizzato 364.235 pensioni nel 2020 e 177.414 nel primo semestre 2021; seguono la gestione dipendenti pubblici con rispettivamente 168.808 e 52.139, artigiani (92.968 e 45.236), commercianti (81.282 e 38.757), parasubordinati (38.257 e 18.681) e coltivatori diretti, coloni e mezzadri (41.050 e 19.094). (LaPresse)

Su altre testate

Pensione Quota 100 per chi lavora di più e guadagna meno (soprattutto donne), restii smart workers e chi prende il sussidio di disoccupazione: dati INPS. Riforma pensioni. (PMI.it)

Tra i nomi degli esperti chiamati a Palazzo Chigi ce n’è uno che ha già scatenato polemiche tra le parti politiche. A pochi passi dall’abolizione di Quota 100 e dalla riforma fiscale promessa da Mario Draghi, il nome di Elsa Fornero spaventa i suoi detrattori. (QuiFinanza)

Nel 2011 Elsa Fornero era stata chiamata dall'allora presidente del Consiglio Mario Monti, incaricato di formare un governo tecnico d'emergenza, a svolgere il ruolo di ministra del Lavoro Da ministra del Lavoro del governo presieduto da Mario Monti nel 2011, questa volta sarà consulente per il governo Draghi nel Consiglio d'indirizzo per la politica economica istituito dieci giorni fa dal sottosegretario con delega alla Programmazione, Bruno Tabacci. (Today.it)

Elsa Fornero sarà consulente di Mario Dragi: "Ci chiamano per le scelte impopolari"

E la cosiddetta “Quota 41” è un cavallo di battaglia della Lega, che continua a insistere per consentire in qualche modo i pensionamenti dal 62esimo anno d'età Un ritorno considerato “impensabile”, oltre che dai sindacati, dai Cinque Stelle e dalla Lega. (Il Sole 24 ORE)

Mi ha detto che gli avrebbe fatto molto piacere se fossi entrata nella commissione sulla programmazione economica Fu lei a sfornare la riforma delle pensioni contenuta nel decreto Salva Italia che, per contrastare la recessione economica, impose agli italiani “lacrime e sangue”. (Tiscali Notizie)

"Sono stati dunque nominati e ne fanno parte: Antonio Calabrò,Patrizia De Luise, Giuseppe De Rita, Elsa Fornero, GiuseppeGuzzetti, Alessandra Lanza, Mauro Magatti, Alessandro Palanza,Alessandro Pajno, Monica Parrella, Paola Profeta, SilviaScozzese, Alessandra Servidori, Anna Maria Tarantola, MauroZampini" (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr