Per Musumeci dimissioni e scontro senza fine con Miccichè: "Io candidato uscente", "Accanimento terapeutico"

Per Musumeci dimissioni e scontro senza fine con Miccichè: Io candidato uscente, Accanimento terapeutico
Più informazioni:
PalermoToday INTERNO

Le dimissioni di Nello Musumeci da presidente della Regione, annunciate con un video su Facebook ieri sera, sono approdate all'Ars stamattina con una lettera.

Il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè ha preso atto delle "dimissioni irrevocabili" del governatore Nello Musumeci.

Col dimissionario che si definisce "candidato del centrodestra" e con il presidente dell'Ars che parla di "accanimento terapeutico". (PalermoToday)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sicilia, il governatore Musumeci ha deciso: dimissioni anticipate dopo l’addio di Forza Italia e Lega di Miriam Di Peri e Claudio Reale. Il governatore Nello Musumeci (palazzotto). Il presidente dell’Ars Miccichè: “Lo farà venerdì, convivere con lui non è stato facile”. (La Repubblica)

“Questi quasi 5 anni di governo Musumeci – sottolinea Di Paola- non hanno spento la grande voglia di cambiamento e di riscatto del popolo siciliano. Siamo già scesi in campo da tempo per garantire ai Siciliani quella normalità e ridare loro quella speranza che manca da troppi anni” – conclude Di Paola (StrettoWeb)

"Sceglierò presto il nome del candidato alla presidenza della Regione Sicilia. Lo dice Nino Minardo, segretario regionale Lega Sicilia - Prima l'Italia (CataniaToday)

Musumeci si dimette: "Grazie a Giorgia Meloni, mi ha lasciato assoluta libertà"

Fino all'ultimo giorno, il 25 settembre, lavorerò con lo stesso impegno e lo stesso entusiasmo del primo giorno ". Il presidente dimissionario ha poi aggiunto: " Sono almeno 4 i motivi perché si debba votare il 25 settembre in Sicilia. (ilGiornale.it)

Dobbiamo necessariamente impedire che alle elezioni regionali si riduca il numero dei possibili votanti", ha concluso Musumeci "Il 25 settembre in Sicilia si voterà anche per le Regionali". (CataniaToday)

"Ringrazio Giorgia Meloni perché per questa scelta mi ha lasciato in assoluta libertà. La ringrazio per la sensibilità' che ha dimostrato e che continua a dimostrare nei miei confronti. È una scelta che non ho preso a cuor leggero, una scelta che non sottintende altri obiettivi e altri scopi e lo dico per sgombrare il campo da equivoci. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr