"Così ci dissanguiamo": i grillini sono in subbuglio

il Giornale INTERNO

Il MoVimento 5 Stelle, mentre in superficie la concordia tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte appare ristabilita, sembra vivere in realtà uno scombussolamento bello e buono.

Con buone probabilità, l'esito di un'operazione così sarebbe la nascita di due distinte formazioni politiche, una comunque a sostegno del governo Draghi e un'altra che invece sceglierebbe di stare all'opposizione

Giuseppe Conte starebbe valutando se fondare una sua creatura in prossimità del semestre bianco. (il Giornale)

Su altri media

Vedremo l’esito del voto on line e delle reazioni nei gruppi parlamentari, ma sin d’ora un punto è chiaro: il M5S di Conte sarà amico tiepido (anzi freddino) del governo Draghi, con buona pace di Grillo Veniamo però al tema del confronto trai due, che oggi come oggi vede vincitore Conte con il netto punteggio di 3-1. (L'HuffPost)

Che neanche Fico e Di Maio, promotori della mediazione tra Grillo e Conte potrebbero scongiurare Ma è alquanto difficile che verrebbe seguito da tutti, qualora la linea fosse quella della rottura. (ilmessaggero.it)

Il che già contiene un'indicazione, visto che Grillo aveva giustificato la sua forzatura e la chiusura nei confronti di Giuseppe A pace ormai consacrata tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte, con tanto di photo opportunity coi due contendenti alla stessa tavola, adesso per il Movimento 5 Stelle si apre una fase di cambiamento molto delicata. (Il Manifesto)

Il percorso dell’astensione (già sgradito al Capo dell’esecutivo in Cdm) andrebbe concordato con il premier ma lascerebbe – questa la convinzione delle altre forze politiche della maggioranza – il Movimento 5 stelle con le mani libere. (AGI - Agenzia Italia)

Giuseppe Conte è stato capace di applicare – alla grande – la massima del Presidente della Bofors: e con grande successo. E qui torno a Giuseppe Conte e al perché lo invidio proprio. (Il Fatto Quotidiano)

Ma è la spigola alla verdura che ha sancito definitivamente il ‘patto’ tra i due eterni duellanti. E così, Beppe Grillo e Giuseppe Conte, hanno siglato il “patto della spigola”. (Tiscali Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr