La cavalcata di Ayuso, l’anti Sánchez

La cavalcata di Ayuso, l’anti Sánchez
Altri dettagli:
Corriere della Sera ESTERI

Cinque anni dopo, seduta sulla poltrona che fu della padrona di Pecas, la Ayuso ha tappezzato Madrid dello stesso identico, semplice, diretto, inequivocabile messaggio: libertà.

Chi voleva sminuire Isabel Díaz Ayuso aveva una stilettata sicura: addetta stampa della cagnolina del Partido Popular, cosa vuoi aspettarti da un’arrivista così?

Non vogliono libertà».

In tutta la campagna si è rivolta sempre e solo al premier socialista Pedro Sánchez, non ai candidati locali

Da portavoce della cagnolina, la Ayuso scriveva tweet come «i comunisti non vogliono che mi portino a passeggio. (Corriere della Sera)

Su altri giornali

La presidente uscente Isabel Diaz Ayuso avanti agli exit poll con il Pp al 43,7% delle preferenze e con il doppio dei deputati rispetto al 2019. Gli exit poll di Telemadrid e Tve, danno al PP tra i 62 e i 65 seggi, a Vox, tra i 12 e i 14 (L'agone)

La destra degli anti-lockdown, il terreno spianato ai neofranchisti di Vox, «è come se a Milano avesse preso il potere una destra bauscia. Il Pp si sbarazza dell’alleato centrista Ciudadanos ma rischia di finire ostaggio della destra» (Avvenire). (Tempi.it)

Sono domande italiane, spagnole, mondiali che vengono in mente a chi è cresciuto con certe categorie di sinistra e destra, certo roba da boomer ma comunque riguardante temi di stretta attualità. Il lockdown e in generale le varie limitazioni da Covid sono di sinistra? (Indiscreto)

Elezioni Spagna, Ayuso (PP) vince a Madrid ma avrà bisogno di Vox

I dati arrivati in serata dalla Comunità Autonoma di Madrid - dove ieri si votava per rinnovare anticipatamente il Parlamento regionale - mostrano con chiarezza una forte affermazione del blocco della destra, con una vittoria netta del Partido Popular. (Il Manifesto)

L’altra vincitrice delle elezioni madrilene è certamente Mónica García Gómez, professione anestesista, coordinatrice e portavoce del partito Más Madrid nell’Assemblea madrilena. È lei, presidente della Comunità di Madrid dal 2019 e candidata del Partido Popular, la vincente di queste elezioni a Madrid. (Il Riformista)

Con una maggioranza assoluta di 69 deputati, la destra potrebbe arrivare ad avere fino a 79 seggi contro i 56-63 della sinistra con il Psoe che perde quasi 10 seggi. Il Partito popolare mantiene così il potere nella regione autonoma di Madrid dove governa ininterrottamente da più di un quarto di secolo (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr