Corea del Sud, morto l’ex dittatore Chun Doo-Hwan: le immagini del golpe del 1979

Corea del Sud, morto l’ex dittatore Chun Doo-Hwan: le immagini del golpe del 1979
Repubblica TV ESTERI

Fu protagonista del colpo di Stato del 1979 e l’esecuzione dell’allora presidente Park Chung-Hee di cui prese il posto.

Nelle immagini d’epoca il golpe del 1979 con l’esercito nelle strade e il passaggio di consegne fra l’allora presidente Choi Kyu-Hah e Chun Doo-hwan, il futuro dittatore che avrebbe governato la Corea per oltre un decennio

Nel 1980 fu responsabile della violenta repressione delle manifestazioni che chiedevano maggior democrazia. (Repubblica TV)

Ne parlano anche altri media

Sotto la sua presidenza durata dal 1980 al 1988, Chun garantì al Paese un impetuoso sviluppo economico e l'organizzazione delle Olimpiadi di Seul del 1988. Salito al potere dopo l'assassinio dell'uomo forte Park Chung-hee, fu il primo generale a restituire i poteri pacificamente ma rimane una delle figure più detestate del Paese. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Sotto la sua presidenza durata dal 1980 al 1988, Chun garantì al Paese un impetuoso sviluppo economico e l’organizzazione delle Olimpiadi di Seul del 1988. Salito al potere dopo l’assassinio dell’uomo forte Park Chung-hee, fu il primo generale a restituire i poteri pacificamente ma rimane una delle figure più detestate del Paese. (L'HuffPost)

Chun, che non si è mai scusato per il suo operato, è stato l'ultimo a morire tra i tre presidenti generali militari della Corea del Sud È morto Chun Doo-hwan, l'ex dittatore militare della Corea del Sud. (La Stampa)

È scomparso l'ex dittatore Chun Doo-hwan: era noto come il "Macellaio di Gwangju"

Nel 1979 guidò un golpe militare e l'anno dopo represse nel sangue le manifestazioni che chiedevano democrazia. Per questo nel 1996 fu condannato a morte e poi graziato. (La Repubblica)

È morto a 90 anni nella propria casa di Seoul Chun Doo-hwan, l’ex dittatore militare della Corea del Sud. Non si è mai scusato per il proprio operato (Il Fatto Quotidiano)

L'ex dittatore è conosciuto come il "Macellaio di Gwangju" per aver ordinato alle sue truppe di reprimere con la forza una rivolta contro di lui in questa città del sudovest L'ex dittatore sudcoreano Chun Doo-hwan, che ha governato il paese con il pugno di ferro mettendo a tacere tutta l'opposizione politica, è morto oggi all'età di 90 anni. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr