L’assenza dei prefetti complica la gestione dell’ordine pubblico

L’assenza dei prefetti complica la gestione dell’ordine pubblico
Domani INTERNO

L’ordine pubblico. Questa situazione di incertezza rischia di avere effetti concreti sulla gestione dell’ordine pubblico.

Un blocco che crea instabilità nelle prefetture e che rischia di complicare la gestione dell’ordine pubblico.

Così si preferisce aspettare e calibrare la scelta del nuovo prefetto in base al responso delle urne.

Da quel momento la gestione dell’evento è passata al questore di Roma, Mario Della Cioppa, che ha scelto come muoversi sul campo

Emblematico è il caso di Firenze, altra città che attende un nuovo prefetto. (Domani)

La notizia riportata su altri media

Secondo: Lamorgese sapeva che l’annuncio dell’assedio alla Cgil era stato dato sia sui social che dal palco del Piazza del Popolo? Invece l’appuntamento è stato organizzato solo per il 19 prossimo venturo, ovvero 10 giorni dopo i fatti. (ilGiornale.it)

(LaPresse) – “Ministro Lamorgese, lei viene qui e ci dice che sapeva e non ha fatto nulla. Roma, 13 ott. (LaPresse)

Ormai i rumors si rincorrono nei corridoio del Viminale: il ministro Luciana Lamorgese rimane praticamente chiusa nel suo ufficio. Molti servizi sono a rischio, non avendo avuto la capacità di gestire a tempo debito le ripercussioni del green pass sull'apparato della sicurezza». (ilGiornale.it)

Scontri a Roma, Meloni a Lamorgese: “Lei sapeva e non ha fatto nulla”

La ministra dell'Interno risponde al Question Time alla Camera anche sullo scioglimento di Forza Nuova. (LaPresse) Luciana Lamorgese risponde alle domande dei deputati sulla gestione dell’ordine pubblico durante gli scontri avvenuti a Roma il 9 ottobre scorso, nel corso delle manifestazioni No Green pass. (LaPresse)

Lei ministro Lamorgese viene qui e ci dice che sapeva e non ha fatto nulla. Accigliata e gridata la replica di Meloni: “La sua risposta, ministro Lamorgese, è offensiva delle forze dell’ordine perché le scene di 7 agenti lasciati a prendere le bastonate davanti alla sede della Cgil è indegna; è offensiva per chi vuole manifestare pacificamente contro le scelte del suo governo ed è offensiva del Parlamento che non è fatto di imbecilli. (La Nazione)

DISTRIBUTION FREE OF CHARGE – NOT FOR SALE Lamorgese aveva spiegato poco prima che il leader romano di Forza Nuova Giuliano Castellino, già destinatario di Daspo e sorvegliato speciale, non era stato fermato preventivamente per evitare i rischi di reazioni violente da parte dell’uomo e dei suoi “sodali”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr