Roma, senza fissa dimora ucciso dal freddo: trovato morto sotto cavalcavia

Roma, senza fissa dimora ucciso dal freddo: trovato morto sotto cavalcavia
Adnkronos INTERNO

I carabinieri della stazione Roma Eur sono intervenuti in viale del Tintoretto, all'incrocio con via Laurentina dove, sotto il cavalcavia pedonale, è stato trovato il cadavere di un cittadino romeno di 52 anni.

Il medico legale e il personale sanitario del 118 intervenuto sul posto non hanno riscontrato segni di violenza.

Senza fissa dimora ucciso a Roma dal freddo.

Sul posto sono intervenuti per i rilievi i Carabinieri della VII sezione del Nucleo Investigativo di via In Selci. (Adnkronos)

Ne parlano anche altri giornali

Sul posto sono intervenuti in questo caso i carabinieri della stazione Roma Eur Ieri un clochard di 52 anni di nazionalità romena è stato trovato morto sotto un cavalcavia pedonale tra viale del Tintoretto e via Laurentina in zona Tre Fontane all'Eur. (Fanpage.it)

Subito dopo è invece deceduto per il freddo un 27enne trovato privo di vita in Piazza dei Cinquecento, nei pressi della stazione Termini Il corpo senza vita di un clochard è stato trovato in viale del Tintoretto, all’ incrocio con via Laurentina, sotto il cavalcavia pedonale . (Corriere Roma)

«Paul era una brava persona, non si meritava una fine così», dice commosso Marco Barra, titolare di una tabaccheria di corso Rosselli: ricorda così il clochard di origini romene che negli ultimi mesi dormiva sulla panchina di fronte al suo negozio. (Cronaca Qui)

Freddo, 5 vittime in un mese “Ricoveri vietati ai clochard, in tanti senza vaccino”

L’ondata di gelo e il lungo elenco di vittime. Il giaciglio di una delle vittime a Roma (LaPresse). Un altro clochard morto a causa del freddo tra Roma e provincia. A inizio mese invece si è consumata una vera e propria tragedia della solitudine con un uomo, senza fissa dimora, morto per il freddo all’interno dell’ l’auto che era diventata la sua casa. (Corriere Roma)

L’ondata di gelo che in questi giorni sta attraversando Roma e provincia miete un’altra vittima tra i più fragili. A uccidere entrambi, nella notte, l'abbassamento delle temperature e la mancanza di un riparo e di un pasto caldo. (RomaToday)

Il freddo di questi giorni uccide chi vive per strada. Il 14 gennaio è toccato a un clochard 52enne romeno che dormiva sotto il cavalcavia tra via del Tintoretto e via Laurentina: è morto per ipotermia, congelato per il freddo. (Repubblica Roma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr